Torna in Maremma la rassegna degustazione nazionale dedicata ai vini da agricoltura biologica e biodinamica: ecco come partecipare

0
68
bottiglia

Come ogni anno, a Rispescia (Gr), nel cuore della Maremma toscana, torna l’appuntamento con la rassegna degustazione nazionale dedicata ai vini da agricoltura biologica e biodinamica organizzata da Legambiente in collaborazione con il corso di laurea in viticoltura ed enologia dell’Università di Pisa e La Nuova Ecologia online. Importante opportunità per promuovere il vino bio di qualità e far conoscere le aziende che con professionalità, competenza e passione producono eccellenze, la rassegna anche quest’anno vedrà protagonisti tutti coloro che decideranno di far conoscere il proprio prodotto al grande pubblico.

Tra le sezioni presenti, anche in questa edizione vi è quella dedicata ai vini selezionati dai giovani per i giovani. Un gruppo di studenti del corso di laurea in viticoltura ed enologia dell’Università di Pisa, separatamente dalla commissione, selezionerà tra i vini biologici partecipanti alla rassegna degustazione, quelli più graditi ad un pubblico giovane, spalancando le porte del bio di qualità anche ai ragazzi.

“L’invito a partecipare – ha dichiarato Angelo Gentili della segreteria nazionale di Legambiente – è rivolto a tutti i produttori che, con impegno e dedizione, lavorano per mettere in bottiglia vini di qualità, rispettando l’ambiente e la salute. La viticoltura biologica ad oggi risulta essere in netta crescita e i vini biologici rappresentano una vera e propria eccellenza. Per tale ragione, partecipare alla rassegna organizzata da Legambiente diventa sempre più importante. Invitiamo quindi tutti i produttori di vino biologico e biodinamico del Paese a partecipare per raccontare meglio la qualità dei loro prodotti.

Partecipando alla rassegna, non solo si avrà la possibilità di ricevere un riconoscimento ma anche e soprattutto di dare visibilità ai propri prodotti attraverso una vetrina di rilievo come quella di Legambiente. I selezionati riceveranno una targa che verrà consegnata nell’ambito di un’iniziativa organizzata con l’obiettivo di promuovere le migliori produzioni italiane di vino da agricoltura biologica e biodinamica. L’evento vedrà protagonisti ospiti illustri, tra cui i rappresentanti delle aziende viti-vinicole nazionali che hanno partecipato alla rassegna, ma anche manager e imprenditori, che saranno guidati in un percorso enogastronomico di eccellenza. I vini selezionati in occasione della rassegna – ha concluso Gentili – accompagneranno la cena-degustazione con un menu studiato dai nostri consulenti di cucina e condiviso con la commissione di esperti che si è occupata della selezione. I vini, infine, verranno accompagnati dalla presentazione e dal racconto di un esperto di Legambiente e dai produttori e rappresentanti delle singole aziende che potranno illustrare agli altri ospiti le caratteristiche organolettiche delle produzioni, con l’ausilio di foto e proiezioni su schermo e testimonianze dirette.”

Per partecipare, visitare la pagina www.festambiente.it/rassegna-degustazione-nazionale-vini-biologici-e-biodinamici, telefonare allo 0564 48771 o scrivere una mail a rassegne@festambiente.it.

Il termine ultimo per l’invio dei campioni è fissato entro e non oltre il 20 maggio 2019, pena esclusione dalla rassegna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here