Argentiera Bolgheri DOC Superiore 2019: perfetta espressione intervarietale e personalità vibrante

0
79
Argentiera Bolgheri DOC

Argentiera annuncia la release della nuova annata di Argentiera Bolgheri DOC Superiore 2019, vino icona della tenuta, che trae la sua forza e la sua singolarità dal genius loci della magnifica terra che lo genera. Le uve per la sua produzione provengono dall’altopiano de I Pianali, che si sviluppa tra i 150 e i 200 metri s.l.m. in 42 ettari suddivisi nelle aree vitate di Argentiera, Ginestre e Pianali. Qui si trovano i 12 vigneti dedicati ai Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Merlot più espressivi ed è proprio dalla selezione di queste parcelle, tra le più vocate, che nasce Argentiera Bolgheri DOC Superiore 2019.

2019, annata classica bolgherese

Una grande annata dal punto di vista climatico che, come afferma il direttore generale della tenuta Leonardo Raspini, «può essere definita “la classica annata bolgherese”: temperature mediterranee, calde al punto giusto e non torride, con ventilazione sostenuta, di cui Argentiera ha potuto godere ampiamente, grazie alla sua posizione incantevole, allo zenit meridionale della DOC Bolgheri, e alla prossimità al mare. Una felice duplicità tra altitudine, con i suoi 200 m s.l.m, e vicinanza al litorale tirrenico che la rendono unica».

Le piogge primaverili e le fresche temperature hanno fortemente ritardato la fioritura, portando le piante ad un perfetto equilibrio vegetativo per affrontare l’estate, e hanno fatto sì che l’inizio della vendemmia trovasse la vigna in perfetta armonia.

La 2019 è stata anche un’annata durante la quale si è portato avanti il percorso di sostenibilità precedentemente intrapreso da Argentiera, che ha permesso di ottenere una produzione all’altezza delle aspettative. Come racconta l’enologo della tenuta, Nicolò Carrara, «si è trattato di un’annata durante la quale l’iter vendemmiale è stato standard e in cui le piante hanno avuto la possibilità di esprimere al meglio il loro potenziale».

Potenziale che si ritrova in bottiglia e che rappresenta il quid in più di Argentiera, l’elemento che la contraddistingue e che, in un’annata positiva per tutta la zona di Bolgheri, le permette di esaltare al massimo le sue peculiarità. «È proprio nelle grandi annate che emerge lo stile di un’azienda rispetto alle altre e il nostro tentativo di sviluppare il connubio di Argentiera con i suoi suoli e i suoi vitigni ci ha dato la possibilità di esprimere una personalità sempre più precisa e armoniosa», continua Nicolò Carrara.

La classicità dell’annata bolgherese si concretizza, quindi, nel grande potenziale che Argentiera 2019 presenta, in parte affidato alla scienza umana e alle scelte enologiche del team della tenuta, in parte affidato alla bottiglia, e al quale devono essere lasciati il tempo e la possibilità di esprimersi. Solo così si sviluppa al massimo la sempre più precisa personalità di questo grande vino, che si riflette nella sua unicità.

Il carattere di Argentiera 2019 è il risultato del tentativo di unire, con armonia e rispetto, le anime più importanti dei singoli vigneti ed è proprio a tale unione che viene affidato l’equilibrio espresso nel prodotto finale.

«Questo modus operandi è il risultato di oltre vent’anni di studio – continua Leonardo Raspinidi dedizione e ricerca del team di Argentiera e ne rispecchia a pieno la filosofia produttiva: in cantina si cerca semplicemente di mantenere l’espressione del terroir e di armonizzare l’affinamento, ma i vini sono fatti principalmente nel vigneto. Ci guida l’equilibrio intervarietale e l’integrazione tra le diverse anime di Argentiera è quindi presente sin dalla genesi del prodotto».

Argentiera Bolgheri DOC Superiore 2019 è un vino dal gusto ricco e setoso. La lunga maturazione in barrique di rovere francese, la struttura del Cabernet Sauvignon e il terroir unico della tenuta ne fanno una delle massime espressioni di un luogo che è unicum, caratterizzato dalla diversità dei terreni, dalla forza vibrante della macchia mediterranea e dal soffiare fresco e gentile della brezza marina.

Argentiera Bolgheri DOC Superiore 2019

***

Argentiera si trova allo zenit meridionale della Bolgheri DOC, sulle alture di Donoratico, dove la grande bellezza dei vigneti si affaccia sull’orizzonte del mare dell’Arcipelago toscano. Argentiera rappresenta oggi, con i suoi 20 anni di vita, la moderna sintesi della visione enologica di una delle più pregiate aree vinicole d’Europa.

Sono 80 gli ettari di vigneti di proprietà, tutti compresi nella Bolgheri DOC, unica denominazione toscana racchiusa in un solo comune: Castagneto Carducci, sintesi di fascino e autenticità italiana.

Argentiera gestisce vigneti vocati a Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Petit Verdot, Syrah e Vermentino. Vini di qualità come Argentiera Bolgheri DOC Superiore, Villa Donoratico Bolgheri DOC Rosso, Poggio ai Ginepri Bolgheri DOC Rosso e Ventaglio (il primo single vineyard della tenuta) costituiscono il nucleo storico della vinificazione di Argentiera.

Un luogo sospeso tra cielo e terra dove le viti custodiscono la luce riflessa del mare e il vino ne respira la brezza.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here