Ornellaia, debutta sul mercato annata 2017 “Solare”

0
160
ornellaia solare 2017

Sorge finalmente l’Ornellaia Bolgheri DOC Superiore 2017 dalle colline di Bolgheri e dalle porte della cantina dove è stato custodito a lungo durante la maturazione e l’affinamento. È stato definito “Solare” e il suo compito adesso è di illuminare con la sua sontuosa eleganza le migliori tavole del mondo. Recentemente Ornellaia 2017 “Solare” è stato il protagonista di un’accattivante degustazione virtuale durante il primo episodio della serie Live “Ornellaia Wine & Talks”, disponibile integralmente sul canale Instagram TV dell’azienda al link https://www.instagram.com/tv/B-ys32vo_02/

“È difficile non descrivere la 2017 come un’annata estrema in cui gelo, sole e siccità hanno avuto un ruolo determinante. Nonostante l’annata abbia messo alla prova il team e noi enologi, sono molto soddisfatto della qualità alta e del carattere dei nostri vini” spiega Axel Heinz, direttore della tenuta bolgherese. “È stato fondamentale proteggere durante l’intero processo la forte e decisa personalità di quest’annata. La misurata delicatezza nella gestione delle uve e una vendemmia appena anticipata, ha infatti portato alla luce dei vini di sorprendente armonia”.

Nell’Ornellaia Bolgheri DOC Superiore dominano profumi di bacche nere e liquirizia assieme a tannini di velluto tipici delle annate calde; al contempo un’eccellente avvolgenza e acidità donano al vino una sontuosità mediterranea. Un importante risultato da un’annata complessa e in un clima che cambia. Ormai da anni, Ornellaia sta rispondendo a questo cambiamento puntando su una viticoltura sostenibile intesa anche come conservazione e arricchimento del territorio e del paesaggio.

Gli interventi dell’uomo sono ridotti al minimo in modo da favorire lo sviluppo delle spontanee capacità tampone dei sistemi naturali. Si predilige una viticoltura di precisione e l’adozione di sistemi di difesa a basso impatto capaci di stimolare la naturale risposta delle piante. Un ecosistema capace di autoregolarsi incrementa infatti le facoltà d’espressione di ogni singolo vigneto, tutti elementi fondamentali per ottenere vini di carattere deciso.

La sostenibilità è anche il filo rosso del progetto Vendemmia d’Artista di quest’anno: l’artista Tomás Saraceno infatti, ha tratto ispirazione dall’alleanza tra il sole e i sistemi viventi abitati, in un invito a una pratica di cura e rinnovata attenzione per la più importante fonte di energia del nostro pianeta: il sole.

Oltre ad un’installazione per la tenuta e una serie di 111 bottiglie di grande formato per collezionisti di tutto il mondo, Saraceno ha creato anche un’etichetta molto particolare per la 0,75 litri di Ornellaia Vendemmia d’Artista 2017 “Solare”. Si tratta infatti di una etichetta termocromica che si riscalda al contatto con la mano e cambia colore, invitando a riflettere sull’impatto che le azioni umane hanno sul pianeta. In ogni cassa da sei bottiglie di Ornellaia 2017, ce ne sarà una con l’etichetta Solare di Tomás Saraceno.

Le 10 Imperial e l’unica Salmanazar verranno battuti durante l’asta online sul sito web di Sotheby’s a partire da settembre, per raggiungere le cantine dei fortunati collezionisti, mentre il profitto verrà devoluto a sostegno del programma “Mind’s Eye” (L’occhio della mente) creato dalla Fondazione Solomon R. Guggenheim.

Oggi Ornellaia è presente in oltre 90 paesi, distribuita con canali classici in Europa, Russia e Nord America mentre in Centro e Sud America, Africa e Asia la distribuzione è interamente gestita da Négociants de La Place de Bordeaux.

***

Il nome Ornellaia evoca l’eccellenza enologica ed interpreta l’espressione autentica della bellezza toscana. La tenuta si trova sulla costa toscana, a pochi passi dal borgo medioevale di Bolgheri e dal celebre Viale dei Cipressi. La gamma vede al vertice Ornellaia Bolgheri DOC Superiore e Ornellaia Bianco. Completano la gamma dei rossi il second vin Le Serre Nuove dell’Ornellaia, Le Volte dell’Ornellaia e per i vitigni in bianco il Poggio alle Gazze dell’Ornellaia. Il costante lavoro del team e le condizioni microclimatiche e geologiche ottimali hanno portato in poco più di trent’anni – il 1985 è stata la prima annata di Ornellaia – i vini della tenuta a grandi successi di pubblico e di critica sia italiana che internazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here