AIS Veneto: Aldegheri riconfermato presidente

0
34
Divisa AIS

Marco Aldegheri è stato riconfermato alla presidenza di AIS Veneto. La sua lista Insieme è già domani ha ottenuto il 92,1% dei voti durante le elezioni di sabato 9 giugno 2018. Accanto ad Aldegheri, per il quadriennio 2018-2022, la squadra dei consiglieri regionali composta da Michael Flanigan, Marco Comunian, Giovanni Geremia, Giancarlo Cestaro e Sergio Castagna e dai delegati provinciali Paola Bonomi per la provincia di Vicenza, Alberto Romanato per Padova, Michele Ridini per Rovigo, Gianpaolo Breda per Venezia, Paolo Bortolazzi per Verona, Wladimiro Gobbo per Treviso e Nicoletta Ranzato per Belluno. All’organo di controllo dei Revisori Legali sono stati nominati invece Renato Murer, Graziano Dal Lago e Mauro Carazzai.

La giornata di elezioni, tenutasi al DoubleTree by Hilton Hotel Venice North di Mogliano Veneto (Treviso), ha visto la presenza di 585 votanti.

“Siamo felici – commenta Marco Aldegheri, presidente di AIS Veneto – di poter proseguire per altri quattro anni con il nostro programma, che ha modificato totalmente la modalità di gestione di AIS Veneto e ha apportato benefici a tutti i livelli all’interno della nostra associazione. I successi conseguiti sono molti e gli obbiettivi per i prossimi anni altrettanti. Ci aspetta un mandato di consolidamento delle posizioni, dimostrando che il nostro modello di Associazione, spesso preso come riferimento, non è solo decisamente performante ma è anche sostenibile da un punto di vista economico. È mia intenzione – prosegue Aldegheri – rispettare rigorosamente l’espressione del voto dei soci perciò i 7 consiglieri eletti su base provinciale riceveranno la delega per la rispettiva provincia il prossimo 26 giugno, data già fissata per l’insediamento del nuovo Consiglio Direttivo”.

Al Consiglio Nazionale niente da fare invece per i candidati veneti: Graziano Simonella e Marco Visentin non sono infatti stati eletti.

Marco Aldegheri
Marco Aldegheri
Articolo precedenteGrandi numeri per la degustazione organizzata dai sommelier romani
Articolo successivoA Castel Noarna prende il via «Castelli diVini»
Fabio Italiano
Classe 1968, nato e cresciuto nella cantina del ristorante di famiglia, ho avuto il privilegio di conoscere i migliori vini del mondo grazie a mio padre. Tra le mie mani ho visto passare il meglio della produzione vinicola italiana e francese: dal Sassicaia (allora ancora semplice Vino da Tavola) ai vari cru di Barbaresco di Angelo Gaja, fino ai super famosi Château Margaux, Château Lafite Rothschild, Petrus, solo per nominarne alcuni. Tra un servizio ai tavoli e l’altro, ho anche trovato il tempo per laurearmi in Ingegneria presso l’Università degli Studi di Palermo. Il 23-11-1998, giorno del mio 30esimo compleanno, mi trasferisco in Olanda per amore, dove ancora oggi vivo con mia moglie e i miei due figli. Bereilvino.it è il mio hobby e non mi ritengo un esperto di vino ma solo un appassionato!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here