Heva – “Heroes of Europe: Volcanic Agriculture”: è tempo di ripartenza

0
23
Heva
Photo Credits: Charley Fazio

È ufficiale la ripartenza di Heva – “Heroes of Europe: Volcanic Agriculture”, campagna promozionale volta a valorizzare le DOP Soave, Lessini Durello, Santorini e Monte Veronese. Finanziato dall’Unione Europea, nell’ambito della misura 1144, questo progetto internazionale vede la collaborazione dei Consorzi vinicoli italiani del Soave, del Lessini Durello, del Consorzio greco Union of Santorini Cooperatives – Santo Wines e del Consorzio veneto del formaggio Monte Veronese.

Con un budget di circa 3 milioni di Euro, il programma, che si fonda sulla collaborazione tra Italia e Grecia, si articola in tre anni e ha come obiettivo non solo la promozione delle DOP sopra citate bensì anche la diffusione di una maggiore conoscenza e consapevolezza dei consumatori in merito alla qualità e alle straordinarie caratteristiche di una viticoltura e di una produzione casearia che fondano la loro differenza sull’origine vulcanica dei suoli.

Le attività promozionali previste dalla campagna sono numerose: fiere, conferenze, eventi e seminari rivolti a professionisti e operatori di settore e, non da ultimo, il lancio di una campagna stampa e digitale strutturata a tema “Volcanic Agriculture of Europe”.

Proprio la natura dell’intero progetto, strettamente legata all’attività di organizzazione eventi e alla partecipazione a fiere previste non solo in Italia e Grecia ma anche in Germania, Olanda, Spagna e Svezia, è ciò che ne ha determinato lo stop, dopo il via ufficiale nell’aprile 2020, a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia da Covid-19.

Heva, però, non vedeva l’ora di ripartire: forti della grande qualità delle materie prime, dell’esperienza maturata negli ultimi anni, i Consorzi di tutela sono nuovamente pronti a fare squadra e a portare all’attenzione dei consumatori gli aspetti distintivi di questi prodotti contrassegnati da marchi di tutela dell’Unione Europea.

I primi eventi a sancire ufficialmente la ripresa delle attività della campagna promozionale sono Cibus 2022, il 21esimo salone internazionale dell’alimentazione che si terrà a Parma dal 3 al 6 maggio, e ProWein, la fiera internazionale di Düsseldorf dedicata a vino e liquori che aprirà al pubblico il prossimo 15 maggio, sino a martedì 17.

A Parma, Cibus vedrà la partecipazione di Heva con lo stand del Consorzio per la Tutela del Formaggio Monte Veronese DOP, pad. 02 – stand D 008. Durante i giorni dell’evento ci saranno degustazioni dedicate ad operatori del settore italiani ed esteri, dove si assaggerà il formaggio Monte Veronese DOP di varie stagionature in abbinamento ai vini Soave e Recioto di Soave, Lessini Durello e ai vini dell’Isola di Santorini, Union of Santorini Cooperatives – Santo Wines, accomunati non solo dal terroir vulcanico ma anche dalla piacevole freschezza e mineralità, caratteristiche che ben accompagnano la burrosità e la fragranza del formaggio della montagna veronese. Momenti di assaggio condiviso che vogliono portare in evidenza, all’interno del progetto Heva, come la millenaria dialettica tra uomo e natura, si possa manifestare in un reciproco scambio di energie ed esperienze.

«L’ambiente del vulcano, la fertilità del terreno e dei nostri pascoli, la generosità degli elementi presenti nei suoli, la capacità dell’uomo di coltivare, rispettando ed innovando, sono oggi parte integrante di un paesaggio e patrimonio culturale enogastronomico di grande valore, da tutelare e promuovere – racconta Alfonso Albi Presidente del Consorzio Tutela Formaggio Monte Veronese DOPCibus è senza dubbio una bella opportunità che abbiamo colto e che permetterà di contribuire ulteriormente a far conoscere questo formaggio della lessinia, nell’abbinamento unico con i vini bianchi vulcanici».

A ProWein invece il progetto Heva sarà presente con lo stand del Consorzio Tutela Vini Soave, Hall 15 / E05, dove saranno principalmente protagonisti i vini con anche un momento didattico di approfondimento: domenica 15 maggio, alle ore 16.00 ci sarà la possibilità di prendere parte a una masterclass in collaborazione con la casa editrice Meininger Verlag dal titolo Vini vulcanici dall’Italia e dalla Grecia – L’agricoltura sui vulcani d’Europa: la viticoltura su terreni vulcanici.

«Un’occasione unica per degustare alcuni dei migliori vini vulcanici italiani e greci in abbinamento al formaggio Monte Veronese, sottolinea il presidente del Consorzio di Soave Sandro Gini – tutti prodotti che, grazie alla particolarità del suolo, della storia e delle persone, rappresentano una delle denominazioni di origine protetta più storiche e interessanti del panorama europeo.»

Per maggiori informazioni si consiglia di visitare il sito: www.volcanicagricultureofeurope.com

LE DOP

Soave

La denominazione del Soave, tra le più antiche d’Italia, riconosciuta con regio decreto nel 1931, è costituita da circa 7000 ettari vitati, distribuiti su 13 comuni situati nella parte est della provincia di Verona. Su queste colline di origine vulcanica da secoli viene coltivata la Garganega, vitigno bianco autoctono, madre del Soave. Oggi aderiscono al Consorzio una novantina di aziende, di differenti dimensioni, e annualmente vengono prodotti circa 47 milioni di bottiglie.

Lessini Durello

Lessini Durello è una denominazione di origine controllata assegnata a due tipologie di vini prodotti nelle province di Verona e Vicenza. Si tratta nello specifico del Lessini Durello Spumante e del Lessini Durello Spumante riserva, entrambi prodotti con uva autoctona durella. Il Lessini Durello DOC può essere prodotto con metodo charmat o classico ed è uno spumante fresco, godibile e pieno di carattere: con aroma che ricorda la mela renetta e gli agrumi gialli, grande mineralità tipica dei vini di terroir vulcanico e una caratteristica consistenza tannica.

Santorini

Santorini Doc è un vino bianco prodotto esclusivamente sull’isola greca di Santorini. Assyrtiko è il vitigno bianco più popolare che prospera nella sua terra natale: la terra vulcanica. Come singola varietà o in assemblaggio con l’aromatico Athiri e il delicato Aidani, regala vini bianchi secchi o il Vinsanto, il tradizionale vino da dessert ottenuto da uve essiccate al sole.

I famosi vini di Santorini, conosciuti in tutto il mondo, sono caratterizzati dalla loro origine vulcanica e combinano un’alta acidità con una mineralità intensa e croccante in bocca. Sono vibranti e corposi, con aromi di agrumi. I vini DOP di Santorini hanno un grande potenziale di invecchiamento in rovere o in bottiglia, dove diventano più complessi man mano che le note di quercia, tè, noci tostate e miele diventano più pronunciate.

Monte Veronese

Il Monte Veronese è un formaggio a denominazione di origine protetta, tipico della regione del Veneto. La zona di provenienza del latte, oltre che di trasformazione e poi di elaborazione, è situata nella parte settentrionale della provincia di Verona. Si tratta di una zona prevalentemente montana ricca di fertili pascoli. Il Monte Veronese è prodotto esclusivamente con latte di vacca in due tipologie: “latte intero” e “d’allevo”. La dimensione delle forme è la seguente: diametro da 25 a 35 cm, scalzo da 6 a 11 cm, peso da 6 a 10 kg. Nella tipologia “d’allevo” è entrato a far parte dei prodotti tutelati dal Presidio Slow Food.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here