Venerdì 29 maggio, appuntamento con Truscè

0
50
appuntamento con trusce

L’emergenza Covid-19 non ha mai fermato l’attività di Cantine Baglio Oro, che lancia un evento virtuale per tutti gli appassionati di vino. Venerdì 29 maggio, ore 18.30, appuntamento in diretta sulla sua pagina facebook per la presentazione di un nuovo prodotto: Truscè, vino di cui i dettagli restano riservati sino al giorno del live.

Link evento: https://www.facebook.com/events/577369649573685/

“Per noi è importante continuare a comunicare e condividere la passione per il vino anche a distanza. Negli scorsi mesi abbiamo lavorato a un nuovo prodotto, una sfida creativa per testare le nostre capacità e far crescere l’azienda. Adesso siamo pronti a raccontare il processo di realizzazione di una nuovo prodotto, che al suo interno racchiude una storia familiare e la voglia di innovare”, racconta Giuseppe Laudicina ( co-titolare e responsabile commerciale ) a cui è affidato il compito di fare gli onori di casa per la diretta social della cantina.

Insieme a lui, infatti, saranno in collegamento:

  • Giuseppe Laudicina , enologo dell’azienda e degustatore ufficiale in concorsi enologici internazionali;
  • Luigi Salvo giornalista enogastronomico, presidente di commissione concorsi enologici internazionali, delegato Associazione Italiana sommelier di Palermo.

Dopo aver presentato Truscè, Cantine Baglio Oro e i suoi ospiti saranno felici di interagire con gli utenti wine lovers e operatori rispondendo live a domande e curiosità.

***

Cantine Baglio Oro

L’azienda nasce dalla tenacia di “Don Pino” uomo di altri tempi, che ha tramandato al figlio Francesco e al genero Michele l’amore per la terra e per il vino. Nel 2008 si realizza un sogno: ristrutturare i bagli della famiglia in contrada Perino a Marsala. Michele Cottone e Francesco Laudicina hanno fatto rivivere i “vecchi poderi” trasformandoli in una moderna cantina in cui tecnologia e tradizione si fondono per catturare l’energia e il calore della loro terra.

La cantina è circondata dai 100 ettari di vigneti che da sempre appartengono alla famiglia, dove sono stati piantati vitigni autoctoni quali Grillo, Grecanico, Inzolia, Catarratto, Zibibbo e Nero d’Avola , insieme ad alcune  varietà internazionali come Syrah, Cabernet Sauvignon e Merlot. Un sapiente lavoro svolto ancor oggi in vigna da mani esperte che operano con gesti antichi, con la stessa cura di un tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here