Il Movimento Turismo del Vino Puglia a ProWein 2019

0
18
prowein

Si rinnova per le cantine del Movimento Turismo del Vino Puglia l’appuntamento a Düsseldorf con ProWein, la fiera del vino in programma dal 17 al 19 marzo prossimi. L’evento si conferma la manifestazione di punta del settore a livello internazionale, e anche per questa 25esima edizione richiamerà nel cuore dell’Europa buyers, giornalisti e operatori da tutto il mondo.

Il Consorzio organizzerà e coordinerà la presenza in fiera di 32 cantine socie che proporranno il meglio della loro produzione per accrescere la presenza in Germania – primo mercato europeo per l’export del vino italiano – e per cogliere opportunità provenienti da altri Paesi. Nei loro stand, le aziende promuoveranno i vitigni autoctoni che rappresentano la forza dell’enologia regionale e i regimi di qualità: Dop, Docg, Igp, Biologico e Prodotti a marchio della Puglia.

ProWein è il più importante evento del mondo vitivinicolo internazionale – dichiara la Presidente del Consorzio Maria Teresa Basile Varvaglionee quest’anno è ancora più importante, dato che ricorrono i 25 anni della manifestazione. Il Movimento non si presenta impreparato all’appuntamento: la presenza dei nostri soci in fiera è cresciuta ancora, quantitativamente e qualitativamente. Presenteremo agli operatori, buyer, sommelier e addetti della stampa internazionale il meglio della nostra produzione, con una panoramica ancora più ricca e ampia delle Doc, Docg e Igp di tutta la regione. E siamo pronti a invitarli a casa nostra, per scoprire le bellezze della nostra terra e conoscere a fondo quanto lavoro e quanto impegno riversiamo in ogni calice.”

Delle 32 aziende socie presenti a ProWein, 20 parteciperanno all’interno del Padiglione 16 stand A31, nell’area istituzionale allestita dalla Regione Puglia – Assessorato all’Agricoltura in collaborazione con Unioncamere Puglia. Saranno presenti:  Alberto Longo – Lucera (Fg), Apollonio – Monteroni (Le), Botromagno – Gravina in Puglia (Ba),  La Cantina di Ruvo di Puglia – Ruvo di Puglia (Ba), Cantore di Castelforte – Manduria (Ta), Carvinea – Carovigno (Br), Castel di Salve – Depressa di Tricase (Le), Conte Spagnoletti Zeuli – Andria, Coppi – Turi (Ba), Cosimo Taurino – Guagnano (Le), De Falco – Novoli (Le), Duca Carlo Guarini – Scorrano (Le), Felline – Manduria (Ta), Feudi di Guagnano – Guagnano (Le), L’Antica Cantina – San Severo (Fg), La Cantina di Andria – Andria, Mirvita Opificium ArteVino – Minervino Murge (Bt), Mottura – Tuglie (Le),  Trullo di Pezza – Torricella (Ta), Vetrere – Taranto.

Fuori dallo stand Puglia presenti le aziende Amastuola – Crispiano (Ta), Cantele – Guagnano (Le), Cantina di San Donaci – San Donaci (Br), Jorche – Torricella (Ta), Li Veli – Cellino San Marco (Br), Mocavero – Arnesano (Le), Palamà – Cutrofiano (Le), Paolo Leo – San Donaci (Br), Rivera – Andria, Masseria Surani – Manduria (Ta), Torrevento – Corato (Ba), Varvaglione – Leporano (Ta). Due gli strumenti che supporteranno l’azione di promozione e informazione: la mappa “Puglia – Dop, Docg, Igp” e il portale www.mtvpuglia.it

Con la mappa – disponibile in inglese e tedesco – sarà possibile far conoscere al pubblico esperto l’ampio panorama delle denominazioni d’origine della Regione, fornendo aspetti tecnici e legislativi della vitivinicoltura made in Puglia. I medesimi contenuti, arricchiti dalle foto e descrizioni dei vitigni autoctoni presenti nella regione, e tutte le informazioni inerenti i marchi di qualità sono consultabili anche on line connettendosi al sito www.mtvpuglia.it o attraverso l’app scaricabile sugli store di Apple e Android.

L’iniziativa è inserita in una più ampia programmazione progettuale dal titolo “La Puglia del vino nelle fiere internazionali”, presentata dal Consorzio Movimento Turismo del Vino Puglia al Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale e Ambientale della Regione Puglia a valere sul fondo del PSR Puglia 2014-2020 – Sottomisura 3.2 “Sostegno per attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here