Vino prêt-à-porter. Il manuale per tutte le wine fashion victim

0

Stappare una bottiglia di vino? È emozionante come il primo appuntamento. Il Sassicaia di Tenuta San Guido o il P2 di Dom Pérignon? Stanno a una wine lover come una Lady Dior o un paio di vertiginose Blade di Casadei stanno a una fashion victim. E ancora: il vino giusto per il primo appuntamento, e quello per l’ora dell’aperitivo; chi si deve servire per primo durante una cena; se lui beve Pinot Nero che tipo è? E se preferisce i Franciacorta? È un Mr Gray all’italiana…

Da come è fatta l’uva al bon ton del vino, passando attraverso il gioco degli abbinamenti, le calorie di un calice di vino, i processi di vinificazione e i vini unicorno, il nuovo libro di Francesca Negri vi prenderà per mano e vi farà scoprire tutto quello che volevate sapere e non avete mai osato chiedere. Perché il vino è più semplice di quello che pensate. È Vino prêt-à-porter. Dal 18 settembre, in tutte le librerie d’Italia per da Mondadori Electa.

Vino prêt-à-porter

C’è chi già lo ha definito “il libro sul vino che non c’era, che parla alla perfetta wine fashion victim e chiarisce e ridefinisce un bel po’ di concetti e preconcetti, con ironia e l’inconfondibile stile di Francesca Negri”. Il nuovo libro della wine journalist Francesca Negri, Vino prêt-à-porter (ed. Mondadori Electa, collana Rizzoli, 155 pagine, 19.90 euro), conduce in un viaggio nel mondo di Bacco spiegandolo con semplicità e condendo il tutto con tante curiosità (dal vino giusto per ogni occasione al gioco delle temperature, dai bicchieri must have ai vini che non possono mai mancare a casa). Persino l’eterno dilemma degli abbinamenti vino-cibo viene risolto con una preziosa infografica, perché questo manuale “per aspiranti wine lover” tutto al femminile è impreziosito da stilose quanto utili illustrazioni uscite dalla matita (digitale) della famosa disegnatrice Alessandra Ceriani.

«In questo mio nuovo libro – spiega l’autrice Francesca Negri – ho voluto rispondere a tutte le domande e le curiosità che la gente comune si pone in merito al vino, ma soprattutto ho cercato di far capire che questa bevanda ha un valore culturale e sociale enorme e che la sua fruizione deve essere vissuta con semplicità, cosa che non preclude la consapevolezza». Vino prêt-à-porter vuole anche puntare i riflettori sul pubblico femminile, indiscutibilmente tra i target di consumatori più corteggiati del momento nel comparto vino: «Da sempre – prosegue la Negri, che è anche fondatrice del blog “Geisha Gourmet – Il lato femminile dell’enogastronomia” – sono convinta che ci sia un senso femminile per l’enogastronomia, che il vino sia il nuovo simbolo di emancipazione di noi ragazze del Duemila e che il piacere del vino e del cibo vada preso, dando per scontata la moderazione, senza sensi di colpa».

Per questo Vino prêt-à-porter è dedicato a tutte le wine lover e per loro è scritto con un linguaggio decisamente glamour e accattivante. Un vino che la Negri ci fa letteralmente indossare subito, nel secondo capitolo, convinta che anche il vino, come la moda, abbia tanti stili diversi, “ognuno adatto alla personalità o all’occasione. Un intero campionario di sfumature di colori e di sapori che può essere catalogato in dieci stili differenti”.

«Il vino noi donne lo indossiamo: lo scegliamo come faremo con un vestito o un rossetto, spesso rappresenta il nostro stato d’animo e sempre la nostra personalità, per questo dobbiamo sentirci libere di gustare e scegliere le etichette che più ci vanno a genio, senza condizionamenti o senso di inadeguatezza. Il titolo Vino prêt-à-porter viene da questo e dalla voglia di comunicare immediatamente, attraverso un termine del fashion che tutti conoscono, che il vino è un prodotto artigianale ma “pronto per essere indossato” senza troppe complicazioni. Un lusso accessibile, oltre che un condensato di storia, tradizioni, territorio e passione».

Quante volte vi siete chiesti quale poteva essere il vino giusto per un primo appuntamento o una cena di lavoro? Vino prêt-à-porter risponde anche a questo: «Andresti mai a un colloquio di lavoro indossando un vestito da sera? Allo stesso modo – spiega l’autrice – non dovresti mai servire un Barolo come aperitivo oppure uno spumante Extra Brut con il dessert: sarebbe un errore imperdonabile! Il vino è nel nostro DNA, è una delle espressioni dell’arte di vivere italiana, ne amiamo il lato conviviale, le sue mille sfumature e anche la sua capacità di rendere speciale e suggellare un’occasione. La scelta del vino giusto è una questione di stile, ma anche qualcosa che mette non di rado in difficoltà, almeno fino a oggi… Ma ora c’è Vino prêt-à-porter».

Non mancano nemmeno delle preziosissime dritte per degustare come una “pro”, oppure i nomi cult da conoscere a tutti i costi, perché “il Sassicaia di Tenuta San Guido o il P2 di Dom Pérignon stanno a una wine lover come una Lady Dior o un paio di vertiginose Blade di Casadei stanno a una fashion victim”, oppure ancora i divertenti profiling per capire chi siamo e chi sono gli uomini che frequentiamo in base ai vini che più amiamo e amano.

E poi ancora la storia della prima coppa di vino al mondo (la kylix), i vini unicorno, le calorie di un bicchiere di vino; come si conserva il vino (prima e dopo averlo aperto), come si lavano i bicchieri, qual è il primo ospite da servire a tavola; come sciabolare, come raffreddare una bottiglia last minute, come si brinda, come si tiene in mano correttamente il calice, e persino perché le bottiglie di vino hanno un formato standard di 0,75. Sono solo alcune delle i formazioni contenute in questo libro che non può mancare nella libreria di qualsiasi appassionato di vino.

ABOUT FRANCESCA NEGRI

È giornalista certificata WSET (Wine&Spirit Education Trust), Donna del Vino e Accademica italiana della cucina. È stata wine tutor della terza stagione del programma Detto Fatto, su Rai 2. Wineaholic, fashion victim, smile pusher e room service addicted, nel (poco) tempo libero che ha, ama collezionare macchine da scrivere e praticare l’arte del sabrage. È conosciuta anche per il suo blog, GeishaGourmet.com, dove da dieci anni racconta il senso femminile per l’enogastronomia. Vino prêt-à-porter è il suo decimo libro.

Share.

Leave A Reply

Tutte le news del vino direttamente nella tua casella di posta elettronica ogni martedì.

ISCRIVIMI 
Niente SPAM, e ti puoi cancellare quando vuoi!
close-link