Tortoniano 2014: un Barolo di grande personalità

0

Michele Chiarlo, una delle più importanti realtà vitivinicole del Piemonte, che crede e investe esclusivamente nei vitigni autoctoni, esce quest’anno con una versione particolare del Barolo Tortoniano, resa unica dal contribuito dei vigneti di Cerequio e Cannubi.

Le condizioni climatiche dell’annata 2014 hanno rappresentato una vera sfida in vigna: nei mesi di giugno e luglio, a causa delle frequenti piogge, si è dovuto intervenire con operazioni agronomiche manuali dispendiose e tempestive, come sfogliature e ulteriori diradamenti.

Questo tipo di approccio è stato determinante per la qualità finale delle uve, grazie anche alle buone condizioni climatiche di agosto e settembre che hanno permesso una perfetta maturazione. Il risultato è stata un’annata di estrema eleganza con tannini setosi già nella fase giovanile del vino.

E’ però tradizione per Michele Chiarlo di produrre i cru esclusivamente nelle grandi annate. Da qui la sofferta decisione di non imbottigliare i Barolo Cerequio e Cannubi 2014, ma di impiegare il risultato delle due vinificazioni, frutto di rese molto basse e terroir di eccellenza, nella produzione del Tortoniano 2014, donandogli un’eccezionale struttura, carattere e personalità per l’annata in oggetto.

In questo millesimo il Barolo Tortoniano si presenta con un profumo complesso di note di petali di rosa, bacche di ginepro, spezie fini e un gusto ampio, di buona struttura con una trama di tannini setosi.

Share.

Leave A Reply

Tutte le news del vino direttamente nella tua casella di posta elettronica ogni martedì.

ISCRIVIMI 
Niente SPAM, e ti puoi cancellare quando vuoi!
close-link