SUL VULCANO, l’Etna secondo Donnafugata

0

Dopo i vini di Vittoria proposti lo scorso anno, Donnafugata presenta la sua ultima prestigiosa novità prodotta sull’Etna dove l’azienda conta su 15 ettari, distribuiti in di 5 diverse contrade del versante nord della Grande Montagna, tra Randazzo e Passopisciaro, oltre i 700 metri sul livello del mare.

Donnafugata si appresta così a vivere uno dei suoi Vinitaly più importanti per l’uscita del primo vino prodotto con la denominazione Etna: si chiama SUL VULCANO, e rappresenta una piccola produzione di pregio di sole 7.000 bottiglie, frutto della vendemmia 2016 vinificata nella cantina dell’azienda a Randazzo. Ottenuto da uve Carricante, l’antico vitigno a bacca bianca coltivato alle pendici dell’Etna, SUL VULCANO è un vino avvolgente, di grande persistenza, eleganza e complessità, che rispecchia lo stile di Donnafugata improntato alla ricerca dell’eccellenza del vino siciliano da territori diversi, tutti dal potenziale straordinario.

“Con la vendemmia 2016 – racconta Antonio Rallo di Donnafugata – ha preso avvio il nostro impegno sull’Etna. Due anni dopo, con grande emozione, presentiamo il nostro primo vino frutto di un progetto che avevamo meditato a lungo con mia sorella José e con i nostri genitori Giacomo e Gabriella. Sono convinto che SUL VULCANO esprima profondamente questo terroir unico e l’identità varietale del Carricante; sento che questa grande Montagna sia una buona stella per chi si impegna a produrre mirando alla massima qualità.”

“Per l’etichetta – afferma José Rallo – abbiamo scelto una nuova straordinaria illustrazione di Stefano Vitale, l’artista che da oltre 20 anni collabora con noi, dando vita ad una comunicazione identitaria; è una dea-vulcano dai colori intensi: il rosso, i gialli, i neri cangianti, quelli del vulcano attivo più alto d’Europa. Una divinità antica, potente e femminile, <la Montagna> come viene chiamato l’Etna dalla gente del posto. SUL VULCANO – conclude José Rallo – è la nostra dichiarazione d’amore verso questo territorio: è un vino puro, dalla spiccata mineralità, che fa respirare l’energia di questo luogo speciale, al centro del Mediterraneo, e che per questo, nelle Collezioni di Donnafugata, è stato collocato tra i Vini Sorprendenti, da bere quando si desidera originalità”.

Share.

Leave A Reply

Tutte le news del vino direttamente nella tua casella di posta elettronica ogni martedì. Iscriviti subito alla newsletter di Bereilvino.

ISCRIVIMI 
Niente SPAM, e ti puoi cancellare quando vuoi!
close-link