Anteprima Vini 2023: non solo vino

0
178
anteprima vini della costa toscana

La cultura del vino si fonde a quella del cibo e quest’anno il Real Collegio di Lucca, nelle giornate di domenica 12 e lunedì 13 marzo, si trasforma per due giorni nella casa delle annate più interessanti dei viticoltori della costa toscana e dellesperienza culinaria di massima eccellenza che prende vita intorno alla tavola.

Una rinnovata rassegna che racconterà storie di viticoltura giovane ed eroica a fianco dei nomi che hanno reso l’enologia toscana famosa nel mondo e che vedrà come punto centrale d’incontro tra il mondo vino e il mondo cibo la Tavola, uno spazio di conoscenza e divertimento per la scoperta di esperienze e abbinamenti inusuali.

Ecco la 22^ edizione di Anteprima Vini della Costa Toscana, ideata dall’associazione Grandi Cru della Costa Toscana e prodotta da Event Service Tuscany, arricchita dall’edizione zero di Condi_Menti, con la direzione artistica dello chef Cristiano Tomei e con la partecipazione del pastry chef Damiano Carrara.

Presenti alla conferenza stampa di presentazione di Anteprima Vini della Costa Toscana e Condi_Menti, tenutasi all’Hotel Palazzo Dipinta di Lucca: Duccio Corsini, presidente Grandi Cru della Costa Toscana, Alessandra Guidi, direttore manifestazione Anteprima Vini della Costa Toscana, Cristiano Tomei, direttore artistico di Condi_Menti, Damiano Carrara in collegamento dal suo Atelier, gli assessori Paola Granucci e Remo Santini del Comune di Lucca e Rodolfo Pasquini per la Camera di Commercio Toscana nord ovest.

ANTEPRIMA VINI COSTA TOSCANA. Settanta produttori per oltre 300 etichette in degustazione, un viaggio affascinante dal nord al sud della Toscana, passando per le isole dell’Arcipelago: Anteprima Vini porta a Lucca il meglio delle produzioni vitivinicole, unendo grandi nomi della tradizione a giovani aziende artefici di quelle colture “eroiche” che recuperano, salvano e valorizzano un patrimonio geografico e storico. I saloni del primo piano del Real Collegio ospiteranno infatti i maggiori produttori di vino di quella parte di Toscana che guarda al mare per proporre un lungo percorso dal nord al sud della regione tra grandi tenute e grandi vini, su tutti Bolgheri, portabandiera dell’Italia nel mondo, e giovani aziende impegnate nella ricerca di qualità e sostenibilità. Dai Vermentini, bianchi e neri, sapidi e speziati, degli aspri Colli di Luni e dalla viticoltura dell’alta Garfagnana e delle isole alle dolci Colline Lucchesi e di Montecarlo; dalle Terre di Pisa alla costa livornese e ancora più giù verso la Maremma e l’Argentario.

I visitatori, amanti e appassionati di vino, ma anche esperti del settore, ristoratori e albergatori, potranno dunque assaggiare bottiglie inedite, conoscere l’arte della produzione e immergersi nella viticoltura in incontri a tu per tu con i più importanti nomi toscani.

CONDI_MENTI. La grande novità di quest’anno si chiama Condi_Menti e propone occasioni di confronto e scambio, proprio come avviene intorno alla tavola, con grandi talenti della cucina, della cultura, della produzione tipica toscana.
Curato da Cristiano Tomei, con la partecipazione del pastry chef Damiano Carrara e la conduzione della giornalista Eleonora Cozzella, Condi_Menti apre domenica 12 marzo alle 12 proprio con i due chef lucchesi nellincontro Il diavolo e lacqua santa”, un omaggio alla città di Lucca.

Si prosegue alle 14 con “Dolce_Mente”: stimolanti abbinamenti della pasticceria di Damiano Carrara con i vini di Costa Toscana, dove gli ospiti saranno coinvolti attivamente nell’esperienza.
Alle 16 Dai delitti del BarLume al cibo dei bar”: protagonista, insieme a Tomei, lo scrittore Marco Malvaldi autore per Sellerio del celebre ciclo di gialli ambientati in un ipotetico paesino toscano.

Alle 18 arriverà “Lanima rock della cucina del sud” , Gennaro Esposito, chef a due stelle e volto noto della tv, che con Tomei si confronteranno in un appassionante confronto. Condi_Menti prosegue lunedì 13 marzo, con gli incontri con Eleonora Cozzella e Cristiano Tomei e i loro ospiti.

Alle 14 Ci hai messo tutti in una rete”: Gianfranco Pascucci, stella Michelin, racconterà la cucina di mare; alle 16 Michele Marcucci, titolare dell’omonima enoteca di Pietrasanta, parlerà di “Vino, cibo e accoglienza”, mentre la chiusura, alle 18, sarà affidata a Errico Recanati con “Pro_Fumo di cucina”, chef anconetano e maestro dell’uso della brace.

Ospiti della Tavola anche i giornalisti enogastronomici Sara Favilla, Luca Ferrua, Leonardo Romanelli e il fotografo Lido Vannucchi.

Ad affiancare le tavole enogastronomiche le salette del piano nobile ospiteranno Abbina_Menti, un ciclo di degustazioni dei vini della Costa Toscana abbinati alle eccellenze del territorio: una gran selezione di formaggi, i prodotti del norcino, il grande classico pane e olio e, infine, il gelato tra dolce e salato. Nutri_Menti, invece, sarà il campo di azione di una rappresentanza della FIPE Ristoratori Confcommercio Lucca: i ristoranti Mecenate, Gli Orti, Osteria Dal Manzo, SurReale e Osteria di Lammari presenteranno un omaggio ai prodotti della nostra terra con degustazioni di inedite ricette degli chef.

La manifestazione può contare su diversi sostenitori, tra questi il Comune di Lucca, che ha inserito gli eventi nel programma della rassegna Lucca Gustosa, e la Camera di Commercio Toscana nord-ovest.

INFO E PRENOTAZIONE.
Lucca, Real Collegio. Orario di apertura 11- 19.
Il biglietto di ingresso dà diritto alla libera degustazione del salone produttori e alla partecipazione, previa prenotazione fino a esaurimento posti, alla tavola di Condi_Menti.
Sono previste riduzioni per: sommelier, studenti di agraria e enologia, iscritti Anteprima Wine Club.
Possibilità di accredito per ingresso gratuito per operatori del settore.
Informazione e biglietti: www.anteprimavinidellacostatoscana.com.
Prenotazioni programma Condi_Menti: info@anteprimavini.com

ASSOCIAZIONE GRANDI CRU DELLA COSTA TOSCANA. I Grandi Cru della Costa Toscana nascono in una parte di terra compresa tra cinque province: Massa, Lucca, Pisa, Livorno, Grosseto ed in particolare in un’area che subisce l’influenza del Mar Tirreno. E’ infatti il mare con i suoi venti ed i suoi profumi a rendere questa area qualcosa di assolutamente unico, perché, se il comune denominatore di questi vini è l’influenza della costa che ne forma il carattere, tuttavia ogni zona di produzione possiede una sua originale caratteristica. Quello che ha spinto circa 80 produttori della Costa Toscana a definire con chiarezza la loro identità, è la consapevolezza di essere a tutti gli effetti diversi ma uguali, di far parte si di un terroir eterogeneo ma allo stesso tempo di voler fortemente diffondere l’idea di una coscienza unica, sia per intenti sia per obiettivi. Dare valore per queste aziende significa crescere all’interno di un vero e proprio sistema di eccellenza, rappresentato dai vini, dal paesaggio, dall’arte e da chi assume un ruolo determinante per la diffusione dei nostri valori. www.grandicru.it

CRISTIANO TOMEI. A fine anni ‘90 Cristiano Tomei ha fatto un biglietto di sola andata per un viaggio nei territori del gusto, dei sapori, delle storie del cibo e del cibarsi. È un autodidatta: diplomato all’Istituto Nautico, si è formato aiutando nei pranzi di famiglia e viaggiando con gli amici surfisti, ma lasciandoli poi tra le onde per andare esplorare i mercati, le bettole e i ristoranti gourmet dei Paesi Baschi, Cuba, Perù, Madagascar e India. Apre il suo primo ristorante a 27 anni direttamente in spiaggia per poi trasferirlo nel centro di Viareggio e infine a Lucca, dove ha guadagnato la sua prima stella Michelin nel 2014. Ama la materia prima locale: pesce del Tirreno; carni, latticini, frutta e verdura della Garfagnana, le erbe, le bacche e i ori selvatici che raccoglie in pineta e nei prati che frequenta da quando era bambino. In televisione – da “La prova del cuoco” a “Masterchef Magazine” – è stato giudice de “I re della griglia” e di “Cuochi D’Italia” di cui è stato anche conduttore. Al suo ristorante L’Imbuto le sorprese dello Chef si rinnovano ogni giorno, e sono imprevedibili. La cantina ricerca a sua volta etichette stimolanti, annate singolari e vigneron votati alla biodinamica. Dal 2019 Cristiano è Executive Chef dell’Hotel Bauer a Venezia e dal 2021 del ristorante Terraforte all’interno del Castello del Terriccio, nel cuore della Toscana. www.limbuto.it

DAMIANO CARRARA. Damiano Carrara nasce a Lucca, in Toscana, il 22 settembre 1985 da padre muratore e una madre impiegata presso una società di servizi postali e finanziari. Ha un fratello minore, Massimiliano, anch’egli pasticciere. Damiano muove i primi passi nel mondo della ristorazione come bartender prima di trasferirsi in Irlanda all’età di 19 anni.

Nel 2008 si stabilisce in California, nella periferia di Los Angeles, dove, dopo alcuni anni di lavoro come manager in diversi locali di ristorazione, insieme al fratello Massimiliano apre la pasticceria Carrara’s a Moorpark (CA) . Poco dopo va ad aggiungersi anche una seconda location e successivamente il grande successo delle due pasticcerie porta Damiano ad ampliare la location di Moorpark, aggiungendo anche la parte di ristorazione a quella di pasticceria. Nel 2020 apre la terza attività, a Pasadena. In questi anni Damiano crea anche una propria azienda di import-export, per poter portare dalla sua Italia i prodotti per le sue pasticcerie, ed una cucina centralizzata. Inoltre diventa cittadino americano. Nel 2015 partecipa come concorrente alla prima stagione del talent show Spring Baking Championship, trasmessa sul canale statunitense Food Network, e continua poi con la sua carriera da concorrente di cooking show nel 2016. È poi finalista nella stagione 12 di Food Network Star. Diventa in seguito giudice della seconda stagione di Halloween Baking Championship e della nuova stagione di Spring Baking Championship. Nel 2017 diventa giudice di Bake Off Italia – Dolci in forno e dei suoi spin-off, al fianco di Benedetta Parodi, Ernst Knam e Clelia d’Onofrio sulla rete televisiva Real Time. Tornato in Italia, da inizio 2018 conduce il programma Cake Star – Pasticcerie in sfida. Dal 2019, parallelamente ai programmi iniziati negli anni precedenti, conduce Ricette di un sognatore sul canale di Food Network. Nel 2020 partecipa come giudice dello speciale Bake Off Italia – All Stars Battle e conduce la nuova stagione di Fuori menù; nel 2021 conduce “Tarabaralla” e continua ad oggi ad essere giudice di Bake Off Italia, programma arrivato alla sua decima edizione nel 2022 e che proseguirà nel 2023 con Damiano sempre nel ruolo di giudice.

Ha al suo attivo diversi libri di ricette, Dolce Italia e A Taste of Italy e l’autobiografia Nella vita tutto è possibile, edita da HarperCollins Italia. Nel 2020 viene pubblicato “Un po’ più dolce”, il primo libro di ricette pubblicato in Italia, e successivamente “Ancora più dolce” con dolci regionali italiani e loro versioni reinterpretate in chiave moderna. Nell’ottobre 2021 decide di aprire la sua prima pasticceria in Italia, tornando nella sua Lucca: L’Atelier Damiano Carrara. Qui lo Chef propone una pasticceria moderna e creativa, con un laboratorio esclusivamente gluten free e molti prodotti lactose free. L’Atelier è il cuore di un nuovo programma di Food Networks , dal nome “Casa Carrara” dove si parlerà della pasticceria, della vita in Atelier e della vita dello Chef. www.damianocarrara.com

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here