SP1 la novità dell’azienda agricola biologica Santa Venere

0
40
Featured image

Riverberi brillanti color Cerasuolo e buccia di cipolla, profumo di ribes, more, lamponi e crosta di pane: è SP1 la novità dell’azienda agricola biologica Santa Venere che sarà presentata in anteprima alla 46a edizione del Vinitaly, in programma a Verona dal 25 al 28 marzo 2012. Realizzato in collaborazione con l’enologo di fama internazionale Riccardo Cotarella, questo spumante brut metodo classico rosé è caratterizzato da un perlage fine e persistente, incanta con un gusto pieno e un bouquet profumato che ricorda i fiori e i piccoli frutti rossi.

Ottenuto dal vitigno autoctono Gaglioppo, da agricoltura biologica, SP1 è un vino autentico, legato indissolubilmente alla sua terra, caratterizzato da gusto e aroma inconfondibili che ricordano la Calabria e i suoi profumi. Grazie al metodo di coltivazione biologica e rigorosamente naturale, infatti, questo vino valorizza al massimo le qualità specifiche del territorio in cui nasce, nel pieno rispetto delle caratteristiche del suolo e della biodiversità.

Perfetto anche come aperitivo, questo spumante è ottimo da degustare ghiacciato e si sposa alla perfezione con amuse-bouches, finger food e stuzzichini, ma anche con antipasti, risotti o primi piatti a base di pesce. Per gli amanti delle crudités, va assaggiato anche in abbinamento al sushi. Il suo nome curioso, SP1 o meglio SP one, deriva dalla caratteristica località, nei pressi di Cirò: Spione, in cui sorge il vigneto di due ettari gestito dalla famiglia Scala ma di proprietà di Domenico De Sole, nipote del titolare Federico Scala, ex Ceo di Gucci e attuale proprietario del marchio Tom Ford. Inoltre, SP1 è il nome della via che costeggia la proprietà: la strada provinciale 1.

SP1 rientra nell’ambizioso progetto Autoctoni di Calabria, ideato e promosso da Santa Venere nel 2010, che ogni anno prevede il lancio di un nuovo prodotto ottenuto da vitigni autoctoni calabresi. Rinnovare costantemente l’impegno a tenere alto il nome della Calabria e delle sue eccellenze enologiche è infatti la mission dell’azienda, che dopo il Vescovado nel 2010 e lo Speziale nel 2011, quest’anno propone uno spumante d’eccezione. “Siamo veramente orgogliosi di poterlo presentare al Vinitaly – commenta Giuseppe Scala, titolare dell’azienda agricola biologica Santa Venere – e siamo certi che, come gli altri prodotti firmati dalla nostra azienda, otterrà un buon successo e un ottimo posizionamento sul mercato.”

Santa Venere – Vigneti & Cantina: www.santavenere.com

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here