78a Fiera Regionale dei Vini di Buttrio

0

Si apre domani, venerdì 4 giugno, la 78a edizione della Fiera Regionale dei Vini di Buttrio, in programma fino a domenica 6 giugno in Villa di Toppo-Florio. Organizzata dalla Pro Loco Buri e dal Comune di Buttrio, quest’anno la manifestazione si presenta con una nuova formula: i vini ammessi alla mescita sono esclusivamente di vitigni autoctoni del Friuli Venezia-Giulia. Ricco, come sempre, il calendario di eventi in calendario nei tre giorni di manifestazione: musica, intrattenimenti, mercati, fattorie didattiche, gare folkloristiche, convegni, eventi tematici, e soprattutto degustazioni dei prodotti tipici del Friuli.

Su 330 campioni (per un totale di oltre 120 aziende) degustati dalle Commissioni di assaggio – coordinate dall’Assoenologi regionale in collaborazione con Università degli Studi di Udine, Associazione Italiana Sommelier, ONAV e Slow Food – sono stati selezionati, e dunque ammessi alla mescita in Fiera questo weekend, 225 vini, di cui 133 bianchi, 84 rossi e 8 spumanti.Friulano e Refosco la fanno da padrona con 51 etichette ciascuno, per i bianchi segue il Verduzzo (22), Ribolla gialla (19), Malvasia istriana e Picolit (13), Ramandolo (8), Uvaggi bianchi (4), Cividin, Cciaglin e Ucelut (1). I rossi vedono un buon piazzamento per lo Schioppettino (12) e il Pignolo (10), poi 3 Uvaggi rossi, 2 Oselot, Tazzelenghe e Terrano, Forgiarin e Puculit neri. Se era prevedibile che il Friulano fosse il vitigno maggiormente rappresentato, il “test” della Fiera di Buttrio conferma che il vino rosso di riferimento in regione sta diventando il Refosco.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link