10° Rassegna Nazionale “Collina e risore”.

0

Impeccabilmente organizzato da Manuela Ruggeri, Assessore alla Promozione del Territorio del Comune di Monte San Pietro, si è svolto sabato 2 settembre a Calderino di Monte San Pietro (BO) il convegno di marketing del vino e del territorio “Scenari futuri della produzione e della commercializzazione vinicola”. Promosso in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Provincia di Bologna, il convegno si è inserito nella decima edizione della Rassegna Nazionale “Collina & Risorse”, un’iniziativa benemerita che di anno in anno pone sotto i riflettori le tematiche più attuali riguardanti la promozione e lo sviluppo del territorio collinare bolognese, con un focus particolare su quella che è forse la produzione più emblematica e significativa: il vino.

Quest’anno, con la partecipazione della giornalista Paola Rubbi in veste di moderatrice, si è parlato degli scenari futuri di produzione e di commercializzazione del vino, in un confronto aperto e molto articolato fra le esperienze del locale Consorzio Vini dei Colli Bolognesi e altre grandi realtà territoriali del nostro Paese: il Chianti Classico, il Soave e Recioto di Soave e il Sagrantino di Montefalco (città, quest’ultima, ospite d’onore della manifestazione). Le presenze istituzionali al convegno sono state molto nutrite, e sono culminate nella partecipazione del Senatore Walter Vitali, già Sindaco di Bologna e ora esponente di rilievo dell’Associazione Luigi Veronelli. Gli intervenuti in rappresentanza delle altre realtà territoriali italiane sono stati Giuseppe Liberatore (Direttore del Consorzio Vino Chianti Classico), Giovanni Ponchia (Enologo del Consorzio di Tutela dei Vini Soave e Recioto di Soave) e Valentino Valentini (Sindaco del Comune di Montefalco).

Il convegno ha evidenziato con chiarezza come tutte le esperienze di successo, nel campo della promozione e del marketing del vino e del suo territorio, siano accomunate da una stretta sinergia e da un continuo lavoro di networking fra operatori economici, organismi associativi e istituzioni. Ha evidenziato altresì come le occasioni di incontro come quella di Calderino di Monte San Pietro siano estremamente utili – diremmo quasi indispensabili – per lo scambio e lo spin off di esperienze incrociate, stante l’ancor forte dislivello d’iniziativa e di know-how che separa le diverse realtà territoriali italiane: tutto ciò in un mondo che, anche per i nettari di Bacco italiani, sta diventando sempre più ferocemente competitivo, e che quindi richiede crescenti, e consolidate, competenze di marketing a tutti i livelli. Piero Valdiserra.  

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.