Tenuta L’Illuminata: una serata dedicata alla scoperta delle Langhe e del Barolo

0
36
Barolo Tebavio Tenuta L'Illuminata

Nel cuore delle Langhe, nella splendida cornice di Tenuta L’Illuminata, creata da Guido Folonari nel 2001 e posta sulla collina di La Morra (CN), lunedì 29 giugno avrà luogo una serata esclusiva, interamente dedicata alla degustazione del vino di punta dell’azienda: il Barolo “Tebavio”.

Invitato d’eccellenza è Gianni Fabrizio, curatore della Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso e grande conoscitore delle Langhe e del Barolo, che nel corso di una coinvolgente Masterclass, con il supporto dell’enologo Piero Ballario, condurrà i partecipanti alla scoperta di un territorio straordinario e del suo vino più nobile. Sarà anche l’occasione per presentare in anteprima assoluta il Barolo “Tebavio” 2011 di Tenuta L’Illuminata.

La serata, rivolta esclusivamente a un selezionato pubblico di operatori del canale Horeca, si apre alle ore 18,00 con la Masterclass condotta da Gianni Fabrizio e l’enologo Piero Ballario. L’evento a Tenuta L’Illuminata accompagnerà i presenti alla scoperta del territorio delle Langhe e del suo vino per eccellenza, il Barolo, con in degustazione una verticale esclusiva del “Tebavio” Barolo DOCG della Tenuta, con annate dal 2006 fino all’anteprima del 2011.

Dalle ore 20,00, aperitivo all’aperto con vista su un meraviglioso anfiteatro di vigneti. Qui i tipici antipasti della tradizione langarola sposeranno gli altri vini di Tenuta L’Illuminata: il “Savincato” Dolcetto d’Alba DOC, il “Dancestro” Langhe Nebbiolo DOC e la “Colbertina” Barbera d’Alba DOC. A seguire una cena dove le diverse annate di Barolo “Tebavio” saranno dagli invitati a piacere abbinate ai piatti piemontesi proposti. Immancabile, con il dessert, il piacevolissimo Moscato d’Asti DOCG.

Il Barolo “Tebavio” di Tenuta L’Illuminata

Il Barolo “Tebavio”, che deve il suo nome all’appellativo con cui era designato il capo o il sovrano delle genti autoctone del Piemonte nel II secolo a.C., è ottenuto dalle migliori uve dei vigneti della Tenuta L’Illuminata a La Morra (CN), posti ad un’altitudine media di 250 metri s.l.m. con esposizione a sud-ovest e adagiati su un terreno sedimentario di origine miocenica, calcareo franco-sabbioso.

La vendemmia avviene a piena maturazione nella seconda decade di ottobre con raccolta a mano in ceste da 20 kg. Le uve, selezionate nel vigneto, vengono poi portate in cantina per essere vinificate.   La fermentazione alcolica avviene in vasi vinari di acciaio inox a temperatura controllata, favorendo il prolungato contatto delle bucce con il mosto. La fermentazione malolattica si svolge nel mese di novembre immediatamente dopo la fermentazione alcolica. L’affinamento è per i primi 12 mesi in carati di rovere francese, di cui 50% nuovi e 50% di un anno, di altri 12 mesi in botti di rovere di Slavonia da 25 hl ed infine di 12 mesi in bottiglia.

Il colore è brillante, rosso granato intenso con lievi riflessi aranciati. All’olfatto si presenta ampio, intenso, con note che ricordano la violetta, la cannella, i chiodi di garofano, la vaniglia e la ciliegia; il gusto è pieno armonico, leggermente asciutto con retrogusto persistente con note floreali e di liquirizia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here