Una doppia magnum per l’Associazione Produttori Spumanti Metodo Classico Alto Adige

0
48
Featured image

I sette membri dell’Associazione Produttori Spumanti Metodo Classico Alto Adige hanno presentato nei giorni scorsi la loro nuova creatura, uno spumante a tiratura limitatissima (190 bottiglie in tutto) frutto delle loro uve che in parti uguali sono confluite in una cuvée del tutto unica. Unica anche come finalità visto che sarà destinata esclusivamente a doni di rappresentanza e ad iniziative di beneficenza.

I magnifici sette sono le aziende Arunda, Braunbach, Haderburg, Kettmeir, Martini, Praeclarus e E+N. Racconta Josef Reiterer, che dell’associazione è Presidente: “Ad un certo punto è nata l’idea di portare la collaborazione tra noi produttori ad un livello superiore, attraverso la produzione di uno spumante che fosse frutto di un lavoro di squadra. Poco più di tre anni fa, ogni azienda ha conferito circa 100 litri del vino base (Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero) presso la cantina Kettmeir, dove la lavorazione ha seguito il metodo classico”. E nella cantina di Kettmeir lo spumante è stato sottoposto per 36 mesi alla seconda fermentazione su lieviti che ha permesso di sviluppare gli aromi.

L’etichetta di questo spumante premium potrà cambiare di anno in anno, quella che ha abbigliato la prima cuvée è stata ideata dalla Facoltà di Design e Arte della Libera Università di Bolzano sotto la guida del professore Antonino Benincasa.

***

Le aziende dell’Associazione Spumante Metodo Classico rappresentano una delle nicchie di eccellenza dell’Alto Adige, con una produzione annua complessiva di circa 250.000 bottiglie di spumante. Alle loro bollicine sono destinate uve di Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero, coltivate su pendii che superano i 500 metri di altitudine. Sono proprio queste condizioni pedoclimatiche, con le forte escursioni tra giorno e notte, a garantire al prodotto la buona acidità, bella freschezza ed un gusto pieno.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here