Confermato Mario Petito alla guida della Cupertinum

0
31
Featured image

Il dottor Mario Petito è stato riconfermato alla presidenza della Cupertinum, cantina sociale cooperativa di Copertino. Dopo che l’assemblea generale dei soci aveva riconfermato il Consiglio di amministrazione, ieri sera l’assemblea del Consiglio ha riconfermato le cariche del triennio precedente. Ad affiancare Petito sarà ancora il Vice-Presidente dottor Francesco Trono, giovane agronomo copertinese.

Mario Petito è alla guida dell’Antica Cantina del Salento dal 1985, un record anche rispetto ai precedenti presidenti. Ma Petito i record vuole raggiungerli nella concretezza dei risultati: “In questi anni, pur nella strada della continuità e dell’eredità lasciataci dai nostri predecessori, che nel 1935 fondarono la Cantina, ci siamo concentrati sull’innovazione in tutti i segmenti della nostra attività. I premi ricevuti da tutte le Guide ai Vini d’Italia, la considerazione della stampa e del mercato nord-europeo, i convegni di studio, la pubblicazione del Corriere del Viticoltore, la rassegna in collaborazione con i Bar, una comunicazione mirata basata sul valore reale dei vini, sono risultati che ci incoraggiano a fare di più e meglio”.

“In particolare – continua il Presidente della Cupertinum – nel 2012 inizieranno i lavori di ristrutturazione della Cantina, sia dal punto di vista strutturale sia da quello tecnologico. In programma c’è anche la valorizzazione della storica e ampia pineta che circonda gli edifici dell’azienda. Infine, ai soci è stata richiesta una partecipazione più attiva, per meglio comprenderne le esigenze e recepirne i suggerimenti. L’obiettivo storico e contemporaneo è contribuire alla crescita ecnomica del territorio”.

I prossimi impegni della Cupertinum sono: la partecipazione a due grandi fiere europee, alla ProWein di Dusseldorf e al Vinitaly di Verona, appuntamenti dove i Copertino Doc sapranno farsi valere. Oltre a Petito e Trono, gli altri componenti del Consiglio di Amministrazione sono: Luigi Biscozzi, Antonio Francesco Fiorita, Bonaventura Martina, Giovanni Muci, Augusto Nestola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here