Successo per il Cartizze Vigna La Rivetta

0
34
Featured image

Gli Stati Uniti confermano il momento felice per l’export del vino italiano, con il Prosecco a segnare l’incremento più significativo. Da anni insidia il ruolo dello Champagne di cui ha preso il posto in molte carte dei vini nei più prestigiosi ristoranti degli States. Ora l’eccellenza dell’area Valdobbiadene DOCG, il Cartizze, ha conquistato Manhattan con il Cartizze Vigna la Rivetta di Villa Sandi.

Unico Cartizze premiato con gli ambitissimi Tre Bicchieri, il Vigna La Rivetta ha riscosso un grande successo al Metropolitan Pavillion di New York, dove è stato presentato nel corso di una degustazione affollatissima di operatori e consumatori. New York è stata una delle tre tappe del Tour di presentazione dei vini premiati coi Tre Bicchieri del Gambero Rosso negli Stati Uniti, insieme a San Francisco e a Chicago.

La crescente popolarità del Prosecco sul mercato USA è confermata dall’incremento del 33% con cui Villa Sandi ha chiuso il 2010, in un trend decisamente positivo. Stessa accoglienza entusiastica alle tappe di San Francisco e di Chicago, dove la perla dell’area Valdobbiadene DOCG, il Cartizze, è stata per molti una piacevole scoperta. Dal 1° aprile sarà disponibile la nuova produzione del Vigna La Rivetta, ormai già quasi del tutto prenotata.

Villa Sandi è una prestigiosa realtà enologica del trevigiano che prende il nome dall’edificio di scuola palladiana risalente al 1622, cuore dell’azienda. La cantina si trova ai piedi delle colline, tra le zone DOCG del Prosecco di Valdobbiadene e quelle DOC del Montello e del Piave, e costituisce un felice esempio di come architettura e ambiente naturale possano coesistere e mettersi vicendevolmente in risalto, in un binomio vincente che combina il piacere del vino e l’amore per l’arte e il territorio.

Villa Sandi: www.villasandi.it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here