Monte Rossa: Un’ottima annata per il Cabochon 2009

0
72
Featured image

“Parlare di ottime annate è sempre un azzardo, ma so di avere in cantina un Cabochon dalla vendemmia 2009 veramente straordinario – dice Emanuele Rabotti titolare di Monte Rossa – e lo posso affermare con sicurezza proprio ora, superata questa prima fase dei controlli del vino, dopo la fermentazione alcolica”. L’entusiasmo di Rabotti nasce dagli assaggi di questi giorni, una fase di valutazione molto delicata dalla quale si può stabilire, sul prodotto, il potenziale di espressività del vino. Questa prima verifica conferma che un intervento determinate come la raccolta delle uve è avvenuto nel momento migliore, quello in cui le uve mature e sane avevano raggiunto l’equilibrio ottimale ed erano in perfetto equilibrio con l’acidità naturale.

“Sulla qualità e sullo stile dei miei Franciacorta chi comanda è la natura – continua Rabotti – io la posso solo assecondare. Il mio contributo, invece, diventa decisivo quando devo stabilire il momento giusto in cui vendemmiare, vero segreto per ottenere un perfetto vino che andrà a rifermentare in bottiglia. Il vino che deve fare la seconda fermentazione in vetro nasce da uve da caratteristiche ben specifiche, tra le quali determinante è l’acidità naturale. E per individuare il momento giusto della vendemmia occorre una professionalità specifica, la stessa necessaria anche in seguito, durante le altre fasi dell’evoluzione. Molti anni fa, ormai, quando presi la decisione di produrre solo ed esclusivamente Franciacorta e abbandonare i vini fermi, avevo ben chiare le esigenze in fase di produzione: sono due prodotti che nascono differenti a partire dalla vigna. Per i miei Franciacorta non scendo a compromessi”.

Il Cabochon annata 2009 presenta già da ora le caratteristiche di un Franciacorta molto corposo e di grande struttura, come è stato per millesimi precedenti, ma con in più una determinante acidità naturale che lo renderà ancora più complesso, longevo e soprattutto elegante. Questa differenza è dovuta fondamentalmente alle variazioni climatiche dell’annata, che nel 2009 hanno registrato importanti escursioni termiche. Il Cabochon è il Franciacorta di punta della maison Monte Rossa. Il prodotto nasce da un territorio particolarmente vocato alla produzione di chardonnay e di pinot nero sul quale sono stati selezionati i migliori cru. Da qui nasce quel plus unico che consentirà di arrivare alla composizione del perfetto equilibrio in fase di assemblaggi. Siamo in attesa di quest’altra verifica, per il Cabochon 2009. Per ora non rimane che attendere, ma con la consapevolezza che la qualità non si improvvisa. Come dire: una casa bella e solida si costruisce su fondamenta che nessuno mai vedrà, ma che sono determinanti ed essenziali, e non si potranno più modificare in futuro.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here