Sitindustrie e Malgrà salutano la nascita di “Orgoglio Granata”.

2
74
Featured image

Una bellissima opportunità per riaffermare le proprie radici piemontesi e testimoniare come il radicamento sul territorio sia oggi per un’azienda che opera in tutto il mondo un valore economico fondamentale: si spiega così l’entusiasmo con cui Malgrà, e quindi Sitindustrie, ha abbracciato il progetto “Orgoglio Granata” presentato ieri a Bazzana di Mombaruzzo (AT). Dalla collaborazione tra l’Azienda Vitivinicola Malgra’ e Torino FC nasce infatti un Monferrato Rosso D.O.C., un vino con l’ambizione di portare con sé i connotati del grande Toro: passione, grinta, tradizione. Una nuova etichetta, una strenna di Natale, uno strumento di comunicazione al servizio del più ampio progetto di rilancio dei colori granata portato avanti con lungimiranza e determinazione dalla famiglia Cairo. Qualcosa di diverso per accompagnare la vita dei propri tifosi ogni giorno, brindando e sigillando così una nuova speranza.

“L’idea è venuta a Ezio Chiarle, socio di Malgrà e grande tifoso Granata – informa Nico Conta Amministratore Delegato di Malgra’ – per riaffermare la “differenza” del Toro anche nell’ambito del merchandising. Non un banale gadget, ma un prodotto figlio del territorio di origine della grande e storica squadra Granata”. “E’ con immenso piacere che battezziamo Orgoglio Granata – commenta Fausto Bocciolone, Presidente ed Amministratore Delegato del Gruppo Sitindustrie – il Piemonte è terra di grandi vini e di prestigiose aziende che operano nel settore da molti decenni. Siamo perciò onorati che sia proprio una realtà del nostro gruppo a legare la sua storia e un suo prodotto all’immagine di una squadra leggendaria che guarda con fiducia ad un nuovo, glorioso avvenire”.

***


L’azienda vitivinicola Malgrà fa parte di TENUTE & CASE VINICOLE ITALIANE, società creata agli inizi del 2005 tra Sitindustrie (tramite la propria controllata Nervi) e Malgrà.

TENUTE & CASE VINICOLE ITALIANE è proprietaria dei vigneti astigiani di Nizza Monferrato, Mombaruzzo, Mombercelli, e di quelli valsesiani di Gattinara e controlla direttamente tramite contratti di lungo periodo le tenute di Serralunga d’Alba, Treiso, Diano d’Alba e Gavi per un totale di circa 150 ettari. Questa presenza forte nel vigneto permette di produrre uve di: Barbera di Nizza, Barbera d’Asti, Nebbiolo per Gattinara, Barolo e Barbaresco, Dolcetto, Grignolino, Freisa, Moscato, Brachetto, Cortese, Chardonnay, Pinot Nero, Cabernet Sauvignon. Vinificazione e invecchiamento dei vini docg e doc vengono effettuati nelle ottocentesche cantine di Gattinara, in quelle modernissime di Mombaruzzo e di Serralunga d’Alba.

NERVI(www.gattinara-nervi.it)
33 ha, cioè circa il 30%, dell’intera zona collinare adibita a vigneto per il GATTINARA DOCG è di proprietà dell’Azienda Vitivinicola Nervi; all’interno della proprietà si trova fra l’altro l’intera zona dei rinomati vigneti “Molsino”. La cantina, fondata nei primi anni del 1900 da Luigi Nervi e rilevata nel 1991 dal Gruppo Sitindustrie, è attualmente la più importante realtà operante nel campo produttivo e commerciale del vino di Gattinara. Le antiche cantine e gli stabili ottocenteschi dell’Azienda sono situati alle porte della cittadina vercellese e rappresentano il cuore del processo produttivo e selettivo dei vini, il punto di arrivo di una lunga e sapiente opera condotta a regola d’arte, nel pieno rispetto della tradizione. Qui le uve vengono immagazzinate, pigiate, fatte fermentare in appositi tini di rovere ed infine fatte riposare per almeno tre anni nelle botti di rovere di Slavonia adibite all’invecchiamento. I risultati produttivi e commerciali sono ben delineati all’insegna di una qualità unica, in una gamma di prodotti altamente selezionati, nella costante ricerca del giusto equilibrio tra rinnovamento e tradizione. L’attività, le capacità e le esperienze dei vignaioli, dei cantinieri, degli enologi e degli addetti della cantina Nervi hanno portato l’Azienda ai massimi livelli di riconoscimenti nazionali ed internazionali, fra cui l’ottenimento dell’ambito “3 Bicchieri” sulla Guida dei vini d’Italia pubblicata da Gambero Rosso e Slowfood. L’Azienda Vitivinicola Nervi fattura circa 600 mila euro all’anno, vendendo 80.000 bottiglie in Italia, Germania, Austria, Svizzera, Paesi Scandinavi, USA, Canada e Giappone.

MALGRÀ (www.malgra.it)
Malgrà nasce nel 2001 ad opera di Nico Conta, Massimiliano Diotto, Ezio e Giorgio Chiarle come progetto innovativo nell’ambito del vino piemontese. L’idea portante è che il vino è progetto, frutto dell’interpretazione del terroir  libera da pregiudizi e vincoli derivanti dal blasone. E’ per questo che Malgrà si assicura sin dall’inizio, oltre cento ettari di vigneti dai quali si propone di estrarre quel vino che l’elemento naturale Terra custodisce gelosamente nel proprio cuore. Infatti ogni vigneto può dare un vino e solo quello così come la Natura lo ha implicitamente inserito nel suo pedoclima. Al bando pertanto diatribe su innovatori e conservatori e invece libero spazio al rapporto vigneto-vino. Il luogo come fattore critico di successo del mondo enologico. Il Piemonte, colline dolci o nervose, l’Astesana, il Monferrato, la Langa, il Gaviese sono le terre di Malgrà, terre che le appartengono vissute ogni giorno non per caso ma per scelta. Il risultato è un insieme di vini che traggono dall’elemento d’origine carattere, forza e suadente piacevolezza. L’approccio commerciale e di marketing segue di pari passo la filosofia aziendale. La distribuzione è capillare in Italia all’interno del settore tradizionale di ristorazione ed enoteche. All’estero la presenza è continua con distributori in oltre 30 Paesi e con significative performances in Giappone, Germania, Cina, Canada, USA e Nord-Europa.

SITINDUSTRIE (www.sitindustrie.com)
Sitindustrie opera da quasi 50 anni in diverse aree di business: tubi e semilavorati in rame e sue leghe, tubi in acciaio inossidabile, valvole industriali, costruzioni metalliche. La diversificazione, mirata sia ad una maggiore completezza nella gamma dei prodotti facenti parte del “Core Business”, sia allo sviluppo di nicchie di mercato in forte sinergia con esso, ha permesso al Gruppo di conquistare posizioni importanti nei mercati specifici. 15 stabilimenti di produzione, localizzati in Italia, Francia, Svizzera, Regno Unito e Romania, raggruppati in Divisioni secondo le rispettive tecnologie produttive, unitamente alla capacità e all’esperienza di un organico di oltre 1400 persone assicurano a Sitindustrie un fatturato annuo di 350 milioni di euro.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

2 Commenti

    • Salve signor Guerra, per acquistare vini le consiglio di contattare direttamente la cantina, purtroppo io non vendo vino attraverso questo sito web.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here