A maggio torna “Passeggiando con Bacco” nelle terre di Gambellara

0
273
Colline di Gambellara

Una domenica alla scoperta dei sapori più buoni delle terre di Gambellara, camminando tra il verde delle colline avvolti dai profumi della primavera. Si rinnova l’appuntamento annuale con il tour enogastronomico all’aria aperta “Passeggiando con Bacco”, in programma domenica 3 maggio a Zermeghedo (VI).

Per un’intera giornata gourmet e amanti della natura faranno visita ad alcune aziende agricole del territorio per scoprire i tesori enogastronomici più caratteristici e osservare da vicino come nascono i vini Gambellara Doc. Un percorso studiato per essere affrontato anche da famiglie con bambini, che si snoderà in cinque tappe ai piedi della vallata del Chiampo, proponendo a ogni sosta un calice di vino di Gambellara da gustare in abbinamento a un prodotto o a una preparazione della gastronomia locale.

Punto di partenza sarà la Baita della Pro Loco in piazza Regaù a Zermeghedo, dove il ritrovo è fissato per le ore 8.30 per una colazione a base di caffè, cappuccino e brioches. Da qui i partecipanti, suddivisi in piccoli gruppi e accompagnati da una guida, inizieranno una passeggiata di sapori che li condurrà alla scoperta di alcune tra le migliori etichette del Consorzio Tutela Vini Gambellara – il Gambellara Classico Doc delle aziende agricole Grandi Natalina, Marchetto Lunciano e Davide Vignato e il Recioto di Gambellara Docg dell’azienda agricola Vignato Virgilio – accompagnati da piatti tipici della tradizione locale, dal formaggio con soppressa al “pasticcio primavera” e alla porchetta, per concludere con i dolci tipici “Brasadelo” e “Gobeto di Zermeghedo”.

Per prenotarsi a “Passeggiando con Bacco” occorre contattare la segreteria dell’Associazione Strada del Recioto e dei Vini Gambellara DOC” allo 0444-444183. Costo: adulti euro 18, bambini da 8 a 12 anni euro 8.

La zona dei Vini Gambellara a D.O.C. si estende nel territorio di quattro diversi comuni: Gambellara, Montebello Vicentino, Zermeghedo e Montorso Vicentino. L’area è posta in splendida posizione panoramica allo sbocco della vallata del Chiampo e al limite tra le province di Verona e di Vicenza. La sua notorietà è legata alle locali produzioni vinicole, ma l’amenità del territorio, le splendide colline dove la vite si trova maritata con l’olivo e il mandorlo e la bellezza dei monumenti la rendono meta apprezzata di gite e passeggiate.

L’evento è finanziato dal Fondo di Sviluppo Rurale della Regione Veneto, Misura 133, nel progetto di valorizzazione dei vini Gambellara DOC.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here