Bolgheri, 4 grandi etichette per una degustazione esclusiva

0
35
Vini Bolgheri Degustazione

Sono pochi i terroir che possono dire di appartenere al gotha della viticoltura mondiale e Bolgheri, fetta di paradiso maremmano, rientra di diritto in questa ristrettissima elite. Anche per questo ogni degustazione che veda protagoniste etichette della prestigiosa denominazione (DOC dal 1994) diventa un appuntamento imperdibile, ancorché raro, per i winelovers di tutto il mondo.

A maggior ragione se a raccontare questi straordinari vini è un divulgatore che non ha certo bisogno di presentazioni. E Daniele Cernilli è un personaggio che nel who’s who del vino mondiale occupa una posizione di rilievo e viene a ragione considerato uno dei più grandi degustatori a livello internazionale.

La degustazione rientra nell’ambito del ricco calendario de “Il Giro d’Italia in 80 Vini”, una sorta di viaggio attraverso i grandi territori del vino nazionale, un vero e proprio tour degustativo partito il 12 novembre presso “Baccano”, il celebre locale a due passi da Fontana di Trevi, e che ora si sposta nei suggestivi spazi de “La Zanzara”, neonato ristobristrot nel cuore di Prati diventato, nel breve volgere di poche settimane, già un punto di riferimento per i gourmet capitolini.

“Il nostro desiderio è che diventi anche un luogo di incontro per gli amanti del buon bere – spiega Fabio Casamassima, General Manager de “La Zanzara” – un locale dove poter degustare grandi vini ma anche etichette ancora sconosciute, tutto a un prezzo onestissimo e con un servizio, curato dal nostro Direttore Paolo De Angelis, capace di soddisfare anche la clientela più esigente. E il fatto di ospitare “Il Giro d’Italia in 80 Vini” di Daniele Cernilli rappresenta un fiore all’occhiello e una sorta di endorsement al quale teniamo in modo particolare”.

Tornando alla degustazione, che tra le altre cose celebra i 70 anni dal primo vigneto di Cabernet impiantato a Castiglioncello di Bolgheri dal leggendario Mario Incisa della Rocchetta, saranno 4 le etichette proposte ai presenti e si tratta di nomi di sicuro appeal: Grattamacco 2011, Le Macchiole 2011, Guado al Tasso 2009 e Grattamacco Superiore 2010. Un poker d’assi per una imperdibile full immersion in questa perfetta rappresentazione di uvaggi bordolesi che fa di Bolgheri un cru amato e invidiato da tutti gli esperti del mondo e che qui sarà rappresentato da Claudio Tipa, proprietario dell’azienda Grattamacco. E il tutto, vale la pena sottolinearlo, a un prezzo che in altri tempi si sarebbe definito “politico”.

“15 euro per degustare delle etichette di questo calibro – conclude Casamassima – per giunta raccontate da un mostro sacro come Daniele Cernilli, è la dimostrazione della nostra volontà di proporci realmente come punto di riferimento per tutti gli appassionati del Pianeta Vino”.

L’appuntamento è quindi per martedì 11 marzo, alle ore 18.00, presso “La Zanzara” in via Crescenzio 84, angolo via Varrone. Costo degustazione: 15 euro. Per informazioni e prenotazioni: 06 68392227

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here