Bio e dintorni: Il Vino italiano del terzo millennio tra Natura e Cultura

0
46
Featured image

E’ il tema enoico del momento, non v’è dubbio: capace, come spesso avviene, di dividere talebanamente favorevoli o contrari, senza mezze misure. E’ il vino “Naturale” sul quale si fondano ormai scuole di pensiero che, movendo dalle migliori intenzioni nei confronti del rispetto dei tempi e dei modi della natura, ha condotto ormai taluni ad aborrire qualsivoglia intervento dell’uomo in corso d’opera, pena la condanna dell'”intruglio”, o presunto tale, a bevanda posticcia, sofisticata, innaturale e taroccata, ai fini della prostrazione verso i dettami della moderna enologia: intesa come globalizzante, massificante, mortificante e chimicamente tramortente.

E’ sempre l’eccesso ideologico, purtroppo, a demonizzare qualunque contesto: che l’apprezzamento per un vino che sia, come il maestro Veronelli scriveva della vite, “il canto della terra verso il cielo” rispettoso di tutto e di tutti, sia davvero incontrovertibile, ciò non deve significare, a priori, che gli agronomi e gli enologi che hanno studiato, ponendosi al passo coi tempi, siano i più acerrimi nemici della salute. Il vino, in natura, non esiste: e quelle etichette, che invero molti apprezzano, proprio perchè commercializzate senza intervento migliorativo alcuno, o quasi, sovente sono altrettanto globalizzanti del “nemico”, vista l’ossidazione che li caratterizza, lo spunto acetico che li rende vibranti (!?), la dinamicità carbonica, che altro non è che rifermentazione in pieno svolgimento. E’ allora giunto il momento di capirne di più, di confrontarsi, di sperimentare, forse di prendere posizione: per approcciare bene al nuovo, pur se sa tanto di antico, tenendo sempre fermamente presente che: mai come oggi, ovunque, il nettare di Bacco è stato così buono!

Introdurrà: Fabrizio Russo _ Presidente di Athenaeum – L’Ateneo dei Sapori

Interventi di:

– Vittorio Fiore _ Enologo, produttore vitivinicolo

– Andrea Gabbrielli _ Giornalista, scrittore

– Carlo Macchi _ Direttore di Wine Surf

– Luigi Moio _ Ordinario di Enologia all’Università di Napoli

– Fabio Turchetti _ Giornalista

– Paolo Zaccaria _ Docente Corsi sul Vino del Gambero Rosso

Alla conclusione del dibattito seguirà un rinfresco con vini e prodotti dell’artigianato gastronomico.

Ingresso Convegno: euro 10,00 – Ingresso gratuito per i soci Athenaeum

E’ obbligatoria la prenotazione

INFORMAZIONI, PRENOTAZIONI E ACCREDITI STAMPA:

Segreteria organizzativa “BIO e DINTORNI” _ Tel. 06.4880601 – 346.3727947 _ info@ateneodeisapori.it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here