Gusto Nudo: Fiera dei vignaioli eretici

0
7
Featured image

Domenica 19 e lunedì 20 febbraio torna a Bologna Gusto Nudo, la fiera dei vignaioli eretici. Giunta alla sua quinta edizione, la mostra mercato di vini biologici, biodinamici e naturali ospiterà, presso il Circolo Mazzini in Via Emilia Levante 6, oltre 40 aziende vitivinicole da tutta Italia, che esporranno e venderanno al pubblico i propri prodotti. Amanti del vino, addetti del settore, curiosi e intenditori potranno visitare la fiera nelle due giornate di domenica e lunedì – domenica dalle 14 alle 21, lunedì dalle 12 alle 20 – incontrando direttamente i produttori e scoprendo, attraverso il dialogo diretto, colture e culture da cui nascono i loro vini. Un’occasione per gustare la varietà di sapori provenienti dai diversi territori, sapientemente ottenuti attraverso metodi di coltivazione tradizionali, rispettosi dei ritmi naturali e liberi da interventi artificiali e invasivi.

Per partecipare alla degustazione sarà richiesto all’ingresso un contributo di 13 euro, in cui è compreso un buono del valore di 5 euro per l’acquisto di una bottiglia di vino dei Vignaioli Eretici. Dopo un anno di pausa di riflessione nel 2011, in cui gli organizzatori di Gusto Nudo e i vignaioli indipendenti hanno condiviso un percorso di riflessione critica sulla deriva commerciale dei vini naturali, l’esperienza della fiera riparte sulla base di una carta di intenti condivisa: un documento, in via di definizione, che esprime un sentire comune, l’intreccio tra la conoscenza del lavoro in campagna e la ricerca di un rapporto con il mercato non subordinato alle logiche del profitto e alle mode del momento.

Ma qual è la filosofia dei vignaioli eretici? Un approccio puramente “estetico” al vino alimenta un consumo inconsapevole e ignorante delle diverse dinamiche produttive. Un approccio al vino totalmente “etico” vede nella certificazione biologica e nella intransigenza naturalista la panacea a tutti i mali, dimenticando il valore del lavoro in campagna come presidio di civiltà e di umanità. L’approccio “eretico” proposto da Gusto Nudo rifugge invece da tutte le chiese e affronta i problemi quotidiani con la convinzione che la giustizia risieda nella comprensione, nel mutuo appoggio, nella difesa delle conoscenze tradizionali, nella voglia di rivoluzionare un mercato miope e nella ricerca della gioia e del piacere. Gusto Nudo è da anni convinto che un mondo di eretici salverebbe il mondo da se stesso.

Informazioni: www.gustonudo.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here