Cantina Terlano: iniziata in anticipo la vendemmia

0
50
Featured image

L’inizio anticipato della vendemmia nelle zone di coltivazione della Cantina, soprattutto quelle situate a Terlano, è dovuto essenzialmente all’inconsueto andamento meteorologico: “Grazie alle temperature miti avute in primavera, la fioritura è iniziata in anticipo di alcune settimane”. Solamente le condizioni instabili e piuttosto fresche di luglio hanno in parte permesso di compensare questo vantaggio di maturazione, ma non del tutto. “Nella fase cruciale che precede la raccolta delle uve abbiamo avuto di nuovo condizioni meteo ottime”.

Il presidente Höller definisce equilibrata la resa di quest’anno. Pensare in termini di quantità non è mai stato l’obiettivo del direttivo della cantina: a Terlano “da decenni ormai manteniamo estremamente bassa la resa per ettaro e abbiamo fissato precisi obiettivi per la vendemmia con i quali puntiamo alla qualità. Produrre tanto non è la nostra filosofia. L’anno scorso, ad esempio, la resa media si è attestata intorno ai 43 hl/ha”.

L’enologo Rudi Kofler descrive la qualità di quest’anno, affermando che ”grazie alle buone condizioni meteo delle ultime settimane le uve si presentano in ottimo stato, con acini assolutamente sani. Questi ultimi sono maturati splendidamente, grazie anche agli interventi per migliorare la resa. La maturazione fenolica delle uve per i vini bianchi è perfetta, mentre per i rossi si dovranno attendere ancora due o tre settimane.

Il rapporto tra acidità e zuccheri è ben bilanciato, mentre il valore degli zuccheri non è troppo alto. Ne consegue che la gradazione alcolica si manterrà nei limiti, lasciando passare in primo piano eleganza e aroma fruttato. A contraddistinguere quest’annata, che appunto si andrà a presentare molto fruttata e qualitativamente sopra la media, saranno freschezza e struttura”.

In questi giorni di vendemmia del Sauvignon, iniziata lunedì, le alte temperature rappresentano per Kofler e il suo team una grande sfida: “Le uve vengono raccolte di mattina e devono essere raffreddate e lavorate velocemente. Siamo dunque tutti sotto pressione”. La Cantina di Terlano commercializza ogni anno circa 1,2 milioni di bottiglie, il 70% delle quali di vino bianco, ed è conosciuta a livello internazionale per la longevità e la mineralità dei suoi vini.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here