Nasce Gaudes: il territorio riscopre il suo valore

0

L’enologia bergamasca è giovane e piena di risorse. Territori generosi come la gente che ci vive. Territori che esprimono il loro massimo valore senza esibirlo. Territori dove arte, musica e luoghi sacri si sposano perfettamente con i prodotti della terra. Questi i motivi che nel 1995 hanno dato vita a Villa Domizia. Villa Domizia è il segno distintivo con cui l’espressione della passione ed esperienza dei fratelli Rota, titolari della 4R di Torre de’ Roveri, interpretano il loro desiderio di rivalutare i vini del territorio lombardo. Nei primi anni novanta, iniziarono a valutare l’ipotesi di creare una linea apposita di vini che riuscisse a comprendere al meglio questo sentimento. Ipotesi che diventò realtà dopo alcuni anni di ricerche ed investimenti.

Il credo in questo concetto non è mai venuto meno e dopo quasi due decenni, sono arrivati ad una svolta radicale. I prodotti realizzati dalla 4R sotto il marchio Villa Domizia si dividono oggi in tre famiglie a Denominazione di Origine Controllata. Naturalmente i vini più interessanti per questa azienda non potevano che essere i vini della propria provincia. La sede dell’Azienda è a Torre de’ Roveri una delle zone più tipiche per la produzione dei vini Valcalepio. Ed è una vera sfida quella che i fratelli Rota hanno lancianto proprio in questi giorni a tutti gli operatori del settore. La sfida porta il nome “Gaudes” (dal latino, godere di qualcosa) che è il nome dedicato ai propri vini Valcalepio.

L’azienda commercializza tutte e tre le tipologie: Bianco, Rosso e Rosso Riserva. Dalla sapiente unione di due vitigni internazionali come Merlot e Cabernet, coltivati su dolci colline, ecco che nasce Gaudes. Esemplare taglio bordolese, originale e ruffiano, che chiaramente gode della denominazione di origine controllata Valcalepio. Al suo fianco la versione in bianco ottenuta a sua volta da altri due vitigni alloctoni: Pinot e Chardonnay. A fine novembre poi, sarà disponibile anche la riserva con ben trentasei mesi di affinamento. Tutti i vini sono destinati principalmente alla ristorazione. Questo perché il ristorante è, e rimane, il canale di riferimento per la 4R.

Quando un vino è riconoscibile, equilibrato e facile da bere, viene definito piacevole ed è la piacevolezza la dote più apprezzata in un vino. Quelli più apprezzati diventano i vini di successo. Questo è il semplice segreto dei prodotti Villa Domizia. Infine non poteva mancare anche una linea per un consumo giovane e informale: ecco la rivalutazione anche di Cuvè Zerotre. Entrambi sono prodotti grazie all’assemblaggio di tre vini (da qui il nome). Il bianco è l’unione di Pinot, Chardonnay e Moscato Giallo. Il rosso è prodotto con l’unione di Merlot, Cabernet e Franconia.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link