Vino e Salute: Nasce un Osservatorio Nazionale sulle proprietà salutistiche del vino.

0

Dopo oltre 40 anni di iniziative tese a divulgare i valori e le ricchezze della cultura enogastronomica, parte dal Castello di Grinzane Cavour una nuova ed importante sfida. Nasce un “osservatorio” rivolto a comunicare e divulgare le proprietà salutistiche del vino, nella consapevolezza che alla qualità del vino debba essere associato un consumatore attento che non solo apprezza il prodotto, ma è informato e documentato sugli effetti benefici per l’organismo derivanti da un corretto consumo del vino di qualità. L’iniziativa è promossa dall’Enoteca Regionale Piemontese “Cavour”, dal Consorzio Tutela Barolo Barbaresco Alba, Langhe e Roero, dal Consorzio Turistico Langhe, Monferrato Roero, dall’Ente Turismo Alba, Bra, Langhe e Roero e dall’Associazione Go Wine.

I rappresenti dei vari Enti hanno costituito in questi giorni il Comitato Promotore ed avviato i contatti per gettare le basi dell’attività. Un’iniziativa che parte dal Piemonte, in un territorio, quello di Langhe e Roero, da sempre attento a comunicare la cultura del vino e del bere bene e che si propone di operare in campo nazionale con l’intento di aggregare istituzioni del settore in tutta Italia ed anche singoli cittadini per diffondere nel modo più ampio gli obbiettivi che stanno alla base dell’Osservatorio:
-promuovere una corretta comunicazione verso il grande pubblico ed i consumatori sulle proprietà salutistiche del consumo moderato e consapevole del vino;
-attivare ricerche scientifiche epidemiologiche, biologiche e cliniche per implementare le conoscenze dei principi attivi presenti nell’uva e nel vino;
-divulgare ogni ricerca o contributo di carattere scientifico teso a documentare gli effetti benefici sull’organismo umano derivanti da un corretto consumo del vino di qualità;
-favorire sempre di più un consumo consapevole del vino, unendo ai consolidati valori della piacevolezza della degustazione, una maggiore conoscenza sulle potenzialità benefiche e preventive di molti composti contenuti nell’uva e nel vino;
-contrastare ogni illogica equiparazione del vino con i superalcolici e/o con le droghe;
-contribuire attraverso le azioni sopradescritte a tutelare e valorizzare il lavoro di tanti viticoltori ed aziende vinicole impegnate in una costante azione a ricerca della qualità;
-affermare, anche attraverso documentate ricerche scientifiche, il rilievo e la dignità che la viticoltura italiana ha nella tradizione rurale del Paese, come bene e valore condiviso da molti territori da sempre dediti alla coltivazione della vite.

Assume la Presidente dell’Osservatorio il Sen. Tomaso Zanoletti, presidente dell’Enoteca Regionale Piemontese che dichiara: “Dobbiamo difendere con forza il mondo del vino da messaggi fuorvianti che tendono ad equiparare ingiustamente il vino ai superalcolici o alle droghe. E’ un tema di grande importanza ed attualità e rappresenta un ulteriore modo per valorizzare il lavoro di tanti viticoltori ed aziende vinicole impegnate in una costante azione e ricerca della qualità. Promuovere una corretta comunicazione verso il consumatore – prosegue il Sen. Zanoletti – è un mondo concreto per rafforzare il rilievo e la dignità che la viticoltura italiana ha nella tradizione rurale del Paese”.

All’interno dell’Osservatorio è istituito un Comitato Scientifico che sarà presieduto dal prof. Attilio Giacosa, del Dipartimento di gastroenterologia del Policlinico di Monza, nonché ricercatore presso l’Istituto Nazionale per la ricerca sul cancro di Genova: attorno al Prof. Giacosa saranno coinvolti esperti nel campo della scienza dell’alimentazione, dell’enologia, della legislazione, della comunicazione, della gastronomia.

Il Comitato Promotore
Fra le prime iniziative un convegno in programma nella seconda metà del mese di novembre che sarà incentrato sul tema vino e salute e comunicherà lo stato attuale del mondo della ricerca sulle proprietà salutistiche del vino. A seguire la realizzazione di un libro che pubblicherà i documenti del convegno e accompagnerà l’attività divulgativa dell’Osservatorio. Sarà l’associazione Go Wine, associazione nazionale di consumatori-turisti del vino, a curare la segreteria generale dell’Osservatorio.

… ” Fa più male un bicchiere di vino che uno Spinello”. A questa affermazione inaccettabile di un ministro si deve reagire …

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link