Venerdì 8 e sabato 9 giugno la quinta edizione di IrpiniaWine. Banco d’assaggio dei vini d’Irpinia

0

L’Associazione Go Wine, d’intesa con il locale Club Go Wine di Avellino, promuove la quinta edizione di “IRPINIAWINE”, banco d’assaggio per promuovere un territorio ricco di tradizione e cultura enogastronomica e stabilire un momento promozionale d’incontro fra consumatori e uomini del vino di questa terra. L’appuntamento è fissato per venerdì 8 e sabato 9 giugno 2007, dalle ore 18 alle 23; il percorso degustativo si snoderà nelle sale e nei locali dell’excarcere borbonico di Avellino, nel cuore della città, in uno splendido scenario e nell’atmosfera di serate che aprono all’estate. Nelle due giornate saranno gli stessi produttori a presentare e offrire i propri vini nella degustazione aperta al pubblico dei consumatori e degli appassionati. Sono previste, in abbinamento ai vini, anche degustazioni di salumi, formaggi e dolci della tradizione locale.

La manifestazione è ideata e promossa da Go Wine, associazione nazionale di enoturisti, in collaborazione con i soci del locale Club Go Wine di Avellino e con il sostegno della Provincia di Avellino, con il supporto del Comune di Avellino e della Camera di Commercio, della Comunità Montana del Partenio e della Comunità Montana Terminio Cervialto Montella. Go Wine guarda in particolare al consumatore che ama viaggiare alla scoperta dei territori del vino di qualità e si propone di costruire un progetto che possa dare voce a questa figura qualificata di consumatore.

“Le prime edizioni di IrpiniaWine hanno riscosso un notevole successo – commenta Teobaldo Acone, socio promotore e delegato del Club Go Wine di Avellino – e siamo convinti di quanto sia importante realizzare un evento promozionale dei vini delle aziende irpine all’interno del territorio e comunicare la crescita e la qualità della viticoltura irpina”. “Questo tipo di manifestazioni – aggiunge Massimo Corrado, presidente di Go Wine – vengono promosse dalla nostra Associazione proprio al fine di far incontrare gli uomini del vino con il pubblico dei consumatori e degli appassionati e creare un clima che è al contempo di festa e di cultura”. Il programma di questa edizione conferma due importanti iniziative collaterali: un wine-tasting riservato ad alcuni importanti giornalisti italiani che degusteranno in anteprima i vini presenti in rassegna ed una serie di mini corsi per valorizzare i vitigni autoctoni del territorio.

Avellino è il capoluogo di un territorio che vanta un’importante storia legata alla vinicoltura: qui ha sede da oltre cento anni una scuola enologica, i tre principali vitigni del territorio – fiano, greco ed aglianico – sono l’anima di tre vini che hanno tutti ottenuto la docg: un risultato che rappresenta un grande motivo di orgoglio per il territorio e un fatto unico in tutta la viticoltura del Sud Italia. Per raccontare di IrpiniaWine e per suggerire un viaggio in Irpinia durante i giorni della manifestazione, ci è sembrato opportuno partire da queste premesse. Siamo in uno dei centri che meglio esprimono la vocazione del Sud verso l’agricoltura di qualità: un fenomeno che può contribuire a rilanciare lo sviluppo e l’economia di molti territori e che qui ha come presupposto un forte rapporto con la terra e con la propria storia. Il Carcere Borbonico è stato da alcuni anni recuperato al fine di ospitare manifestazioni ed eventi di carattere culturale e la scelta di questa sede costituisce un modo anche simbolico per dare forza a questo evento e per affermare il ruolo di prestigio che la viticoltura irpina si è guadagnata nel corso di questi ultimi anni.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.