Varramista partecipa a “Vininsieme nel parco”: a San Rossore le eccellenze enogastronomiche d’Itali

0

L’8 giugno 2007, dalle 12.00 alle 22.00, all’interno del Parco di San Rossore (Pisa) si terrà “Vininsieme nel Parco”, la prima manifestazione organizzata da Vininsieme, un’associazione costituita senza scopo di lucro e nata dal desiderio di semplici appassionati per condividere l’entusiasmo e l’amore verso il vino, promuovendone la cultura e le tradizioni. Durante la manifestazione, Fattoria Varrramista proporrà una degustazione verticale di Varramista, nelle annate 2000, 2001, 2002 e 2003. Il Varramista è il primo vino creato all’interno della tenuta, scelto e voluto da Giovannino Agnelli per diventare il vino di famiglia: sua fu, all’inizio degli anni ’90, l’idea di mettere a dimora alcuni vigneti di Syrah. La felice intuizione sul terroir di Varramista, nata dalla sfida di produrre in territorio toscano grandi vini non necessariamente legati alla tradizione locale, si rivelò una scelta vincente che diede vita a questo pregevole vino, il cui affinamento prevede 15 mesi in barrique di Allier e altri 24 mesi in bottiglia. Qualità, stile e ricerca dell’eccellenza sono le caratteristiche di questa etichetta.

Il Varramista 2000 è un vino complesso che stupisce sia all’olfatto sia al gusto per la nitidezza di ciascuno dei suoi caleidoscopici componenti tra cui spiccano le sensazioni di frutta e spezie e l’impronta della maturazione in legno. Varramista è un rosso intenso, godibile sia con spirito di leggerezze sia in una piacevole e riservata meditazione. Il Varramista 2001, nonostante l’annata difficile a causa della gelata occorsa la notte di Pasqua, è un vino dal carattere deciso e intenso: il colore è il caratteristico rosso rubino profondo. All’olfatto si presenta invece con fini ma espliciti sentori varietali. Al palato si apre con un gusto caldo e armonico, con ritorni di vaniglia. Il retrogusto è complesso e persistente. Il Varramista 2002 è un vino di colore rubino intenso che al naso si presenta in evidenza con note tostate a cui fanno seguito sensazioni di frutta rossa in confettura e note balsamiche tipiche del Syrah, principale componente di questo vino. In bocca, il tannino è esplosivo e al tempo stesso elegante. Supportato da un’ottima morbidezza, finisce con un’ampia persistenza in cui dominano le note speziate. Il Varramista 2003 è invece un Syrah in purezza di un colore rubino profondo che al naso fa percepire sentori varietali fini ma al tempo stesso espliciti, in buon amalgama con gli aromi derivati dall’invecchiamento in rovere. Il gusto è caldo e armonico, con ritorni speziati al palato; il retrogusto è complesso e persistente.

Oltre a questa iniziativa, che permette di apprezzare in pieno tutte le sfumature di questo vino molto apprezzato per il suo bouquet composito, sarà possibile degustare anche le altre etichette della tenuta:

Frasca 2005 è il “deuxième vin” nato a Varramista, pensato per essere molto gradevole già in gioventù. Nasce da un blend  di Sangiovese (60%), Merlot (20%) e Syrah (20%), un ensemble armonico dedicato alle esigenze del bere contemporaneo che predilige rossi di carattere ma non eccessivamente impegnativi. Dopo un affinamento di 15 mesi in barrique e il successivo imbottigliamento, il Frasca 2004 si presenta corposo, di un colore rosso rubino intenso che presenta  al palato un aroma fruttato, eleganti tannini e un retrogusto persistente.

Ottopioppi 2005 è il vino ultimo nato a Varramista, creato a partire da un uvaggio di Sangiovese (80%) e Grenache (20%). Il vino prende il nome da un toponimo (lieu-dit) che sorge all’interno della tenuta ed è l’espressione del lato più brioso e accattivante di due varietà per certi versi simili tra loro, il locale Sangiovese e il Grenache originario della Valle del Rodano. Si presenta con un colore rosso rubino vivace, il profumo è piacevolmente fruttato (grazie al Grenache) e leggero, il gusto è godibile e sbarazzino. Particolarmente adatto ad un pubblico giovane, è perfetto da gustare nelle occasioni di convivialità spensierata ma anche nelle pause di relax durante la giornata.

Sterpato 2005 è un vino giovane, pensato per essere la versione “quotidiana” di Frasca e Varramista. Realizzato con un blend di Sangiovese (80%), Cabernet (10%) e Merlot (10%), è pensato per un consumo abituale e disinvolto, adatto a tutte le occasioni. Dopo l’affinamento in botte grande, si presenta con un colore rosso rubino di media intensità, con riflessi granata; all’olfatto è fruttato e piacevolmente piccante. In bocca il gusto è morbido, vivace e con un buon equilibrio.

Ai vini si affianca una novità piacevolmente esclusiva: la Grappa Varramista, prodotta in tiratura limitata e ottenuta dalle vinacce di Sangiovese appena sgrondate dalla svinatura. Una grappa dal carattere gentile e dal profumo floreale e armonioso. Il gusto è morbido e invitante rivela uno charme particolare, che bene rappresenta quelli che sono i tratti distintivi di tutte le etichette di Varramista: più portati all’equilibrio e all’eleganza che alla possanza e alla muscolosità.

La manifestazione di “Vininsieme nel Parco” è l’occasione ideale per lasciarsi conquistare dagli aromi e dai profumi seducenti di questa cantina toscana che da sempre si segnala per la peculiarità delle sue etichette, ormai impronta caratteristica e inconfondibile di quest’angolo incantato di Toscana.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.