Vino, gastronomia e divertimento a GiovinBacco

1
31
Pubblico a Giovinbacco

Da venerdì 7 a domenica 9 novembre 2014 al Pala De André di Ravenna si tiene la XII edizione di “GiovinBacco. Sangiovese in Festa”, la grande manifestazione enogastronomica organizzata da Slow Food e Tuttifrutti con la compartecipazione del Comune di Ravenna, che fa parte del cartellone del Wine Food Festival Emilia Romagna e richiama ogni anno migliaia di visitatori e appassionati del vino. Anche quest’anno tante le conferme e le novità nel programma, a partire dal gemellaggio con l’Isola del Giglio.

L’Isola del Giglio ospite d’onore. Sabato 8 novembre Ravenna ospita l’Isola del Giglio dopo l’impresa del recupero della Costa Concordia che ha visto protagonista l’azienda ravennate Micoperi. E al Pala De André, GiovinBacco dedicherà uno spazio per la degustazione di prodotti caratteristici e d’eccellenza dell’Isola, il Vino Ansonaco, la Tonnina Gigliese con pomodoro e cipolla e il Panficato. Nell’occasione uno chef dell’Isola del Giglio proporrà alcuni assaggi e racconterà la vita gastronomica del Giglio.

Banco di assaggio e vendita dei vini. A GiovinBacco sono in degustazione i migliori vini rossi di Romagna, il Sangiovese Riserva e Superiore, il vino Novello, e un altro rosso a scelta delle oltre 60 cantine presenti. Insieme ai rossi, degustazione dell’Albana o di un altro bianco prodotto da uve autoctone della Romagna, sempre a scelta dei produttori. Inoltre, è presente il banco di vendita del Romagna Sangiovese a cura del Lions Club Ravenna Bisanzio (il ricavato è a scopo benefico).

Mercatino del gusto. Esposizione e vendita di prodotti gastronomici e artigianali d’eccellenza della Romagna da parte di circa 40 aziende: salumi, formaggi, olio, liquori, dolci, confetture, e tanto altro. Con il prezioso contributo dell’Associazione Il Lavoro dei Contadini che fra l’altro porta quest’anno a GiovinBacco gli artisti artigiani di Romagna: gli arazzi stampati di Egidio Miserocchi, il tavolo in cedro con le 50 “Signora Maria” in terracotta di Anna Tazzari, la visione delle panchine del falegname Stefano Rubboli e le fotografie di Mirco Villa.

Spazio Slow Food. Lo spazio – gestito dalle Condotte Slow Food di Ravenna e di Godo – presenta libri, materiali e informazioni sul movimento Slow Food. È in programma anche un nutrito programma di incontri sotto forma di “Chiacchierate” – tra cui la presentazione dell’ultimo libro di Graziano Pozzetto “Caro vecchio porco ti voglio bene” – ed è allestita la “Bottega dei Presìdi”. In questo spazio, Slow Food quest’anno propone un’importante selezione della migliore produzione di pane e di salumi italiani. Un bellissimo binomio che unisce gusto e qualità all’insegna della semplicità e della grande tradizione della nostra norcineria e della panificazione regionale e nazionale. Il tutto innaffiato in questo caso dal Lambrusco di Modena.

Trofeo Piadina d’Oro. Il venerdì 7 novembre una giuria seleziona la migliore piadina romagnola 2014 preparata dagli artigiani locali. L’iniziativa giunta al sesto anno è a cura di CNA e Confartigianato Ravenna. Novità di quest’anno, la presentazione della kermesse a cura di Giampiero Pizzol, comico di Zelig, che coinvolgerà concorrenti e pubblico con la sua divertente conduzione.

Il premio Sangiovese Riserva Doc 2011 e Albana Docg 2013. Il pubblico e la giuria qualificata assaggiano e decretano la migliore Riserva di Romagna Sangiovese 2011. Il voto della giuria popolare si somma a quello della giuria qualificata presieduta da Fabio Giavedoni. Il premio all’Albana è assegnato solo dalla giuria qualificata presieduta da Fabio Giavedoni, curatore della Guida Slow Wine.

La ristorazione. Il servizio di ristorazione al Pala De Andrè è affidato allo staff dell’Osteria del Gran Fritto di Stefano Bartolini (Cesenatico e Cervia/Milano Marittima) che propone menù di terra e di mare di grande qualità. Altri punti di ristorazione di qualità al Pala De André sono rappresentati dal Ristorante La Frasca di Milano Marittima e dall’Osteria I Passatelli 1962 del Mariani di Ravenna. L’Angolo Stuzzichino è invece allestito dal Sindacato Panificatori e Pasticcieri di Confcommercio Provinciale Ravenna e propone stuzzichini che accompagnano la degustazione dei vini. GiovinBacco continua poi la collaudata collaborazione con i ristoranti del territorio all’insegna dell’iniziativa “Il Piatto GiovinBacco” dall’11 ottobre al 9 novembre. I ristoranti che partecipano quest’anno sono 38. Proseguono poi le collaborazioni con wine bar, enoteche, gelaterie e forni. Tutte collaborazioni volte a proporre e promuovere il nostro vino di eccellenza nei vari esercizi.

Giovinbacco – Ravenna – Pala de André – Viale Europa 1 / orari e biglietti

Gli orari di apertura sono: venerdì 7 novembre dalle 17 alle 23; sabato 8 novembre dalle 13 alle 23; domenica 9 novembre dalle 13 alle 22 Ingresso giornaliero intero € 14,00 – Over 65 anni, soci Slow Food, AIS, AIES, Onav, Romagna Visit Card, Coop Adriatica e possessori dei tagliandi “Il Piatto GiovinBacco” € 12,00. Il biglietto d’ingresso è comprensivo di calice serigrafato per la degustazione, marsupio portacalice, “Guida alle degustazioni“, assaggio dei vini, buono consumazione all’Angolo Stuzzichino, cartolina per partecipare al concorso “Vieni al GiovinBacco e Vinci“. Previsti ingressi cumulativi per 3 e 2 giorni

Info: www.giovinbacco.it / tel. 339.4703606

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here