ELENCO VITIGNI

In questa pagina sono elencati i vitigni più utilizzati nelle composizioni delle varie denominazioni italiane. Ad ogni vitigno è associata una breve descrizione.

Cortese

Varietà a bacca chiara molto nota in Piemonte. Il vino più noto prodotto con questo vitigno è il Gavi. Raramente il vino è complesso, alcune volte risulta anonimo.

Croatina

Vitigno a bacca rossa coltivato al confine tra Piemonte e Lombardia. Un suo sinonimo è Bonarda, questo nome viene usato anche per indicare l’omonimo vino DOC.

Dolcetto

Vitigno a bacca rossa diffusissima nelle zone di Cuneo e Alessandria. Il vino prodotto è caratterizzato da morbidezza, aroma di liquirizia e mandorla.

Drupeggio

Varietà a bacca bianca della varietà Canaiolo, coltivata principalmente in Umbria.

Durella

Varietà a bacca bianca diffusa nel veneto, base del Lessini Durello.

Erbaluce

Varietà a bacca bianca diffusa nel nord del Piemonte. Il vino Erbaluce è secco e di corpo leggero e acido. Il prodotto più famoso fatto con questo vitigno è il Caluso Passito.

Falanghina

Vitigno a bacca bianca coltivato quasi esclusivamente nel Sannio (provincia di Benevento).

Favorita

Varietà piemontese a bacca bianca diffusa nella zona di Alba.

Fiano

Vitigno a bacca bianca da cui si ricava il Fiano di Avellino. Questo vitigno da origine a vini robbusti in grado di sostenere una lunga permanenza.

Fortana

Vitigno a bacca rossa, originario della Francia, coltivato in Emilia Romagna da oltre quattro secoli, se vinificato in purezza dà colore ed un piacevole gusto amabile. Queste uve vengono utilizzate assieme ad altre varietà nella produzione del Lambrusco.

Fortana

Vitigno a bacca rossa diffuso in Emilia.

Frappato

Vitigno a bacca rossa diffuso in Sicilia che produce vini leggeri e fruttati. Da questo vitigno deriva anche il Cerasuolo di Vittoria

Freisa

Vitigno piemontese a bacca rossa diffuso nelle zone di Asti, Alessandria e Cuneo. Vi sono diversi stili di produzione del vino, quello più comune è leggermente frizzante con aromi di lamponi e violette.

Fumin

Vitigno a bacca rossa della Valle d’Aosta usato, generalmente, per taglio.

Gaglioppo

Varietà a bacca scura diffusa in Abruzzo, Marche, Umbria e Calabria. In Calabria costituisce una componente fondamentale del Cirò.

Garganega

Vitigno a bacca bianca particolarmente produttivo, viene coltivato in prevalenza nel veronese, nel mantovano e nel vicentino. Se opportunamente controllato nelle rese può dare vini bianchi molto delicati e piacevoli. Questa uva viene utilizzata per fare il famoso Soave, nel quale è presente con percentuali comprese tra il 70÷100%.

Gewürztraminer

Vitigno a buccia rosa da cui derivano dei vini asprigni di corpo pieno. Questa varietà è caratterizzata da un profumo inebriante e aromi opulenti. Difeto di questo vitigno è la ricchezza di tutto, che può far stancare il consumatore. In Italia è conosciuto come traminer aromatico ed è diffuso in Alto Adige.

Grecanico Dorato

Varietà a bacca bianca, probabilmente appartenente alla stessa famiglia del Garganega, è molto usata in Sicilia dove è stata importata, come suggerisce lo stesso nome, dai Greci. Ne sono coltivati circa 5.000 ha, fa parte di alcune d.o.c. ed ha alcune affinità aromatiche con il Sauvignon, anche se è un vitigno del quale non sono state ancora completamente espresse le qualità. Ha foglia media, pentagonale, quinquelobata, piu’ marcati i lobi superiori, denti irregolari molto pronunciati, lembo un po’ rugoso, verde opaco, quasi glabro. Grappolo lungo, cilindrico, alato, con ali piu’ o meno pronunciate, semispargolo o semicompatto con acinellatura piu’ o meno evidente. Acino medio, sferoide, di colore giallo dorato, dalla buccia spessa e consistente.

1 2 3 4 5 8