L’attesa sta finendo… per Cantina Tramin

0
52
Selezione vini Cantina Tramin

#WAITISOVER. L’avevamo annunciato a Vinitaly scegliendo un hashtag che accompagnasse il nuovo protocollo di produzione dei vini della linea Selezione – #lookingforwardto –  per annunciare l’attesa, il tempo dell’ascolto, quello necessario per capire nel profondo le esigenze dei vitigni. L’attesa è finita, meglio, sta finendo. La curva di maturazione dei vini della linea Selezione di Cantina Tramin sta compiendo il suo ciclo. I vini della vendemmia 2014 hanno prolungato di tre mesi la permanenza sui lieviti, sono stati imbottigliati a fine Agosto e si affineranno fine a fine anno per esprimersi in tutta la loro ricchezza e complessità.

Una scelta non casuale, nè un esperimento quello voluto da Willi Stürz, storico enologo di Tramin, quanto piuttosto la convinzione che il grande potenziale del terroir non fosse ancora espresso al meglio nei vini, ma ci fosse bisogno di un tempo ulteriore per consentire ai profumi e agli aromi di sprigionarsi in tutta la loro intensità. Un incomparabile intreccio tra dono della natura e sapiente creatività umana.

Una scelta coraggiosa compiuta nel massimo rispetto della natura e dei suoi frutti, che può risultare controcorrente rispetto a quanto richiedono le regole del mercato e del business. Perchè lo sa bene Wolfgang Klotz, Direttore Commerciale di Cantina Tramin, quello che vuole il mercato, vini che si ricordino, vini capaci di esprimere una forte personalità, per ritrovarla, crescente, ad ogni vendemmia. Solo una solida cultura cooperativa, unita dalla vocazione alla qualità, poteva raggiungere certi traguardi.

Il territorio altoatesino, si sa, è unico al mondo per i vini bianchi aromatici, ma raggiungere certe punte di eccellenza richiede un profondo rispetto della terra, rispetto per chi quella terra la coltiva con fatica da generazioni, una grande passione e una certa immaginazione.  Certo, il lavoro di un bravo enologo è quello di riuscire a far scoprire, in ogni bottiglia, aromi ben definiti per tipologia e varietà delle uve, ma non basta. La capacità di Willi Stürz è anche quella di immaginarselo il vino, prima ancora che si compia la trasformazione dalla vigna alla cantina.

Sono numerosi i massimi riconoscimenti ottenuti dalla critica nazionale e internazionale, ma fare qualità in Cantina Tramin è un’attitudine, un processo di miglioramento che inizia circa vent’anni fa e che vede nel progetto #lookingforwardto una nuova, ultima sfida, quella di rendere indimenticabile la personalità dei vini della linea Selezione: Nussbaumer, Stoan, Unterebner.

NUSSBAUMER, Gewürztraminer in purezza, racchiude tutte le caratteristiche della terra d’origine di questo vitigno dalle inconfondibili note aromatiche che si esprimono in tutta la loro intensità e longevità. Peculiarità strettamente legate alla posizione climatica e alla morfologia di questo territorio collinare posto in prossimità delle montagne, con forti escursioni termiche tra giorno e notte. Rocce di profido e calcare si alternano all’impasto del terreno contribuendo a creare una condizione ideale, se non unica, per ottenere vini di una mineralità elegante, equlibrata e dalla concentrazione di profumi straordinari.

STOAN, pietra in lingua locale, è il blend che rivela tutto il talento e la creatività di Willi Stürz. La maggior parte delle uve si ottengono da Maso Maratsch, situato su un’altura che svetta sopra Termeno, nella frazione di Sella, appezzamento dalle forti pendenze e dai panorami mozzafiato. Vino di grande personalità, presenta altissime punte espressive ottenute dalle migliori uve bianche del territorio quali Chardonnay, Sauvignon, Pinot Bianco e Gewürztraminer.

UNTEREBNER è il Pinot Grigio che porta il nome di uno storico Maso i cui vigneti si trovano ad un’altezza di ca. 450 m s.l.m. L’Ora, il vento che risale nelle prime ore del pomeriggio dal Lago di Garda durante l’intero periodo vegetativo, garantisce un’ottima ventilazione del vigneto e del terreno calcareo e porfireo. Le forti escursioni termiche consentono alle viti in fase di maturazione di riposare e di mantenere la loro piena carica olfattiva.

Lasciare che il tempo scorra e porti a maturazione i suoi frutti è una scelta aziendale coraggiosa che escluderà la Selezione di Cantina Tramin dall’edizione 2016 delle più importanti guide enologiche. Da 15 anni NUSSBAUMER riceve ininterrottamente il massimo riconoscimento nelle guide nazionali, ma la volontà di superare i traguardi già raggiunti supera il pregiudizio che può nascere dall’assenza dei vini nelle prossime guide.

“Abbiamo scelto di perfezionare ulteriormente la qualità e la personalità dei nostri vini, mettendoci in ascolto delle esigenze dei singoli vitigni che rappresentano la punta di diamante della nostra produzione”, queste le parole di Willi Stürz che non lasciano spazio ad alcun fraintendimento. Potremmo anche chiamarla ossessione per la qualità.

Cantina Traminwww.cantinatramin.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here