Ornellaia: partita la vendemmia più precoce degli ultimi venti anni

0
14
Vigna in Ornellaia

Per Ornellaia questa è l’annata più precoce dell’ultimo ventennio: subito dopo le ferie estive è già ora di vendemmia. Lo dice Axel Heinz, Enologo e Direttore di ORNELLAIA. Il grande caldo di luglio ha leggermente anticipato le maturazioni delle uve. Per fortuna ad agosto sono arrivate le piogge, aspettate e benvenute dopo il lungo periodo di siccità e il caldo che hanno caratterizzato i mesi di giugno e di luglio. Gli eventi temporaleschi hanno rinfrescato le viti e abbassato le temperature, soprattutto notturne. Arrivando così a creare condizioni davvero favorevoli all’espressione aromatica delle uve.

Lunedì 24 agosto è iniziata in Ornellaia la raccolta dei primi grappoli di Sauvignon, con degli ottimi valori analitici, un grado potenziale che supera il 13% ed un acidità bilanciata. Per adesso ci si è limitati alle “milleviti”, i vigneti reinnestati a Merlot, dove è rimasta qualche pianta di Sauvignon intatta. Ma, a cavallo tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima, si proseguirà con gli altri Sauvignon per arrivare poi, durante la prima settimana di Settembre, alla vendemmia dei Viognier. Se dovesse mantenersi l’attuale bella stagione, sarà un buon punto anche per raccogliere qualche vigneto dei rossi.

“Colgo l’occasione per augurare una buona vendemmia e una grande annata 2015 a tutti”, dichiara Axel Heinz – Enologo e Direttore di ORNELLAIA.

***

ORNELLAIA, la sua filosofia vede la nascita dei vini come espressione più vera del proprio territorio di origine. Le uve per Ornellaia sono selezionate a mano e raccolti nei vigneti di proprietà a Bolgheri, sita sulla costa toscana. La diversa natura dei terreni della tenuta – marini, alluvionali e vulcanici – è ideale per la coltivazione di Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot. La Tenuta comprende una superficie vitata di 97 ettari sulla costa Toscana, a pochi passi dal borgo medioevale di Bolgheri e dal celebre viale dei cipressi. Il costante lavoro del team e le condizioni microclimatiche e geologiche ottimali hanno portato in un ventennio – il 1985 è stata la prima annata di Ornellaia – i vini della tenuta a grandi successi internazionali. Ornellaia 1998 è stato nominato vino dell’anno nel 2001 dalla rivista americana Wine Spectator. Nel 2011 la testata tedesca Der Feinschmecker ha assegnato ad Ornellaia il suo premio più ambito, il Weinlegande. Numerosi i riconoscimenti ottenuti a livello nazionale e internazionale, soprattutto la presenza costante ai vertici delle principali guide enologiche italiane, Gambero Rosso, Espresso, Veronelli, Duemilavini AIS, Luca Maroni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here