Le Tenute di Genagricola: un 2015 all’insegna del cambiamento

1
239
Vini Tenuta Sant'Anna

È in atto un cambio di passo per Le Tenute di Genagricola, divisione vino di Genagricola Spa, controllata dal Gruppo Generali Italia, che già da qualche mese lavora al riposizionamento delle sue aziende. Il progetto di rinnovamento prevede un rilancio strategico a partire da una vera e propria rivoluzione in vigna, i cui primi risultati cominceranno ad essere tangibili già da quest’anno per arrivare a compimento nel 2018. Nel frattempo Le Tenute di Genagricola si prepara rinnovando le linee di prodotto di Tenuta Sant’Anna.

A soli pochi mesi dal suo arrivo, il nuovo AD di Genagricola, il manager toscano Alessandro Marchionne, è riuscito ad imprimere un cambio di passo importante nella gestione delle otto Tenute vinicole di proprietà del gruppo, che costituisce la più estesa realtà agricola del paese. Obiettivo del progetto è il riposizionamento strategico dei diversi brand nell’ottica di una maggiore internazionalizzazione e specializzazione nel segmento medio-alto del mercato.

Alessandro Marchionne ha così incaricato l’enologo Riccardo Cotarella di supportare con il suo know-how le scelte agronomiche ed enologiche dei propri team, per una rinnovata gestione dei vigneti e per l’adozione di nuovi protocolli produttivi, al fine di enfatizzare le caratteristiche specifiche e le peculiarità di ciascun territorio e di ciascuna cantina.

“La nostra volontà è quella di fare di Le Tenute di Genagricola un attore di primo piano nell’offerta vinicola italiana di qualità. Grazie alla radicata presenza in territori diversamente vocati, al fatto che tutti i vigneti sono di proprietà e a una prospettiva temporale di ampio respiro, siamo convinti che esista un margine di crescita qualitativa importante i cui primi frutti si vedranno già dal prossimo anno con particolare accento sui bianchi più giovani” afferma Marchionne.

Nel frattempo non mancano le novità, a cominciare da una nuova lettura del marchio ombrello “Le Tenute di Genagricola” e dalla nuova identità visiva di Tenuta Sant’Anna, la più nota e longeva tra le aziende vitivinicole del Gruppo, ora completamente rivisitata in un’estetica più moderna, attraverso una pulizia segnica rigorosa e al tempo stesso evocativa.

In linea di continuità con il passato ma fortemente proiettato verso il futuro, il brand Sant’Anna ritrova forte coerenza stilistica e grande riconoscibilità di gamma, tradotta in nuove bottiglie e nuove etichette. Per tutte le linee di prodotto, sono state scelte cromie impattanti e di stile contemporaneo. Destinati principalmente al canale ho.re.ca., i vini Sant’Anna hanno oggi una ragione in più per farsi scegliere.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here