Chiude Sparkle 2014: un’edizione da record

0
24
Featured image

Un oceano di consensi, un’affluenza senza pari, uno straordinario trionfo. Questo il bilancio raccolto al termine dell’attesissimo Sparkle Day svoltosi sabato 30 novembre presso gli esclusivi saloni del Westin Excelsior di Via Veneto, dove in 5000, tra appassionati e operatori, hanno potuto degustare le top label della spumantistica nazionale.

Più di 80 aziende per oltre 200 etichette in degustazione, in rappresentanza di ben 13 regioni italiane storicamente più vocate nella produzione del vino spumante secco. Alta Langa, Franciacorta, Conegliano Valdobiaddene, Trento ma anche tante belle novità riguardanti territori di nuova leva come Abruzzo, Puglia e Umbria, segno di un crescente interesse al mondo dei vini mossi anche quest’anno compiutamente raccontato nella guida Sparkle 2014, prezioso vademecum curato dalla rivista Cucina&Vini.

“Giunta alla 12ma edizione, la nostra guida rivela un’Italia delle bollicine quanto mai vitale nella ricerca della qualità – commenta Francesco D’Agostino, curatore del volume ‐ Non a caso, di anno in anno, aumenta il numero delle etichette segnalate e di quelle premiate con il simbolo d’eccellenza delle 5 sfere. Per il 2014 abbiamo infatti recensito ben 959 vini di cui 68 premiati. Ѐ bello infine constatare come di pari passo aumenti il consenso di pubblico e operatori. Il record di presenze stabilito lo scorso sabato ne è inequivocabile conferma”.

In apertura di giornata, la consegna dei riconoscimenti legati all’iniziativa. Accanto ai premi d’eccellenza delle 5 sfere è stato infatti assegnato il riconoscimento di Vino dell’Emozione all’Alto Adige Riserva Hausmannhof Brut 2004 della cantina Haderburg e il Premio Tre Marie “Da donne a donne” andato a Lucia Letrari, titolare dell’omonima azienda trentina.

L’edizione 2014 dello Sparkle Day si è distinta anche per la grande attenzione riservata al settore food. Nelle 4 isole gastronomiche allestite all’Excelsior è stato possibile gustare alcune selezionate eccellenze nostrane,proposte in abbinamento ai vini presenti. Panini gourmet targati DOL (Di Origine Laziale), cartocci di olive e cremini della Bottega dell’Oliva Ascolana, ostriche e crudi di Meglio Fresco e le specialità ittiche siciliane proposte in versione street food del ristorante Orlando. E a rappresentare lo streed food capitolino Stefano Callegari con i suoi trapizzini, appena eletto vincitore della Guida Street Food Heroes e le sfiziosità de La Gatta Mangiona. Un’occasione stimolante per sperimentare arditi accostamenti enogastronomici anche in vista delle imminenti festività natalizie. A nobilitare e riportare in tema prenatalizio le delizie dolciarie offerte da Tre Marie e le bontà del Caseificio Bertinelli, entrambi brand sponsor ufficiali dell’evento.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here