Masottina per la musica, a Conegliano il Festival Italia Russia

0
22
Featured image

La grande musica sposa Conegliano e il suo Prosecco. Yuri Bashmet, il più grande violista russo, ha scelto di condividere con la città veneta un Festival musicale dedicato a questo prodotto simbolo del Made in Italy. Dal 28 al 31 Agosto il grande musicista insieme all’ensemble “i Solisti di Mosca” e all’insieme vocale “Città di Conegliano”, si esibirà in quattro concerti inseriti nel neonato Festival musicale “Sulle vie del Prosecco”.

“Conegliano è un simbolo della cultura italiana, testimone di una tradizione produttiva che ha nel Prosecco la sua chiave di volta, la sua anima, il suo futuro. Ci è sembrato naturale – spiega Federico Dal Bianco, responsabile marketing di Masottina – raccogliere l’invito a sostegno di questo progetto internazionale – voluto dall’Amministrazione di Conegliano – dedicato alla Russia e ai cultori della buona musica e del buon vino. Per noi di Masottina non sarà un impegno episodico e vogliamo condividere con il territorio questo importante avvenimento. Conegliano è città d’arte oltre che del vino. La musica e i grandi interpreti che animeranno questo festival italo-russo, troveranno a Conegliano un pubblico caloroso, attento, partecipativo”.

Il Festival Italia- Russia “Sulle vie del Prosecco” vede protagonista Yuri Bashmet, che, con i Solisti di Mosca e tanti altri eccellenti musicisti, si esibirà in quattro grandi concerti in altrettanto luoghi suggestivi del territorio di Conegliano, per esaltarne il valore culturale e turistico della cittadina della marca trevigiana. La kermesse verrà inaugurata il 28 agosto nella splendida Chiesa di Santi Martino e Rosa; il 29 sarà la volta dell’Abbazia di Santa Maria di Follina, tra i colli del coneglianese; seguirà il Teatro Da Ponte di Vittorio Veneto il 30 di agosto mentre il festival si chiuderà il 31 agosto nello splendido Complesso del Convento di San Francesco, in pieno centro ai Conegliano. Musica e vino, allora, per esaltare i legami con un popolo ed una cultura che vede nell’Italia e nel Veneto un punto di riferimento importante per gli scambi commerciali, per flusso turistico e per l’antica amicizia che lega questi territori alla Russia.

“Questo importante paese – conclude Federico Dal Bianco – sta diventando un partner molto importante per tutta l’area del Conegliano e per la nostra principale risorsa che è il vino Prosecco. I russi hanno scoperto da poco questo vino. E’ un prodotto che piace molto e il segreto di questo successo è dato dalla sua piacevolezza, dalla leggerezza e dalla possibilità di degustarlo liberamente, anche fuori dai pasti. Noi saremo presenti con il nostro Prosecco DOCG Extra Dry, uno dei simboli di qualità enologica del Prosecco di Conegliano e che ha entusiasmato anche Yuri Bashmet, fine intenditore oltre che straordinario violista e promotore di grandi eventi musicali in tutto il mondo”.

***

L’azienda vitivinicola Masottina nasce nel 1946 dalla passione e dal profondo legame con il territorio della famiglia Dal Bianco. I 130 ettari di vigneti, condotti secondo le migliori tecniche agronomiche, si estendono sui colli di Conegliano – a nord di Treviso – “perla del Veneto”, città d’arte e di vino e nelle terre del Piave, a Gorgo Al Monticano e a Mogliano Veneto .

Proprio nella zona storica del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, Masottina esprime quello che è considerato uno dei suoi grandi talenti produttivi, la vocazione spumantistica.  Ottenuto da metodo Charmat, qui viene prodotto, un vino spumante di grande finezza, il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg millesimato “Le Rive di Ogliano”. Sempre nella zona collinare di Conegliano, esclusivamente dai vigneti di proprietà, Masottina produce due grandi vini Doc: il Montesco ed il Rizzardo, entrambi provenienti da blend di grandi uve internazionali, e ambedue affinati in barrique. Oltre ai vigneti di Ogliano ci sono le vigne nelle terre del Piave, a Gorgo Al Monticano e a Mogliano Veneto. E’ qui che nascono lo Chardonnay, il Pinot Grigio, il Merlot e il Cabernet Piave Doc. E sempre da queste terre, dai vigneti “Ai Palazzi”, provengono il Cabernet Sauvignon e il Merlot, che maturano lentamente secondo antica tradizione in grandi botti di rovere per diventare dei grandi vini rossi. Qui nascono anche lo Chardonnay ed il Pinot Grigio, eleganti espressioni d’una rigorosa e matura cultura enologica.

Masottina: www.masottina.com

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here