Camelot Sicilia IGT 2005 Firriato

0
116
Featured image

Si lo so, quella che vi presento non è la recensione dell’ultima annata disponibile sul mercato di uno dei vini cult di Firriato. Ma vale la pena leggerla, almeno solo per farsi un’idea della longevità di un grande vino siciliano. Si lo so, parecchi di voi magari storceranno un po’ il naso, perché la tendenza oggi è quella di bere vini più minerali e più territoriali, tipo quelli dell’Etna per intenderci. Tuttavia il Camelot di Firriato merita di essere preso in considerazione proprio per una delle sue caratteristiche peculiari, la riconoscibilità. Perché quando apri una bottiglia di Camelot Firriato sai di avere di fronte un tipico vini siciliano prodotto con uve non autoctone che può essere considerato come un modello nella sua nicchia di mercato. Il Camelot è un blend di Cabernet Sauvignon e Merlot, grossomodo presenti in eguali percentuali. La vinificazione in rosso avviene in vasche di acciaio inox a temperatura controllate, cui segue un brevissimo periodo di affinamento in barrique, ed un ulteriore brevissimo periodo di affinamento in bottiglia prima della sua commercializzazione. L’intento infatti è quello di mettere sul mercato un prodotto fresco e piacevole e al tempo stesso elegante e complesso.

Il mio vino, avendo già qualche anno sulle spalle, si presenta con un colore rosso rubino cupo con leggeri riflessi mattone, appena accentuati però. Al naso si esibisce un ricco bouquet aromatico e complesso allo stesso tempo, dove spiccano nitidi la frutta rossa matura, con in evidenza ciliegie e amarene, e i sentori speziati. In bocca è morbido, rotondo, e con una bella struttura, e si sviluppa lasciando in bocca un piacevolissimo retrogusto fruttato. Insomma il Camelot di Firriato è un vino sicuramente ben fatto, in grado di esprimersi bene anche dopo diversi anni di sosta in cantina. Un vino magari non per tutti gli enofighetti del momento, ma sicuramente per tutti quei consumatori di vino che vogliono andare sul sicuro e bere una bella bottiglia di vino senza doverci pensare molto su. In enoteca il Camelot Firriato vendemmia 2009 costa circa 25,00 euro, invece quella che ho bevuto io, la vendemmia 2005, l’ho presa nella cantina del piccolissimo ristorante della mia famiglia a Belmonte Mezzagno (PA) e ovviamente non l’ho pagata :).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here