Selezione Nazionale dei Vini da Pesce: Sardegna al Top

0
19
Featured image

La 12ª edizione della Selezione Nazionale dei Vini da Pesce registra l’indiscusso successo del Veneto. I vini veneti non hanno praticamente avuto rivali, conquistando ben quattro medaglie d’oro, sulle undici assegnate complessivamente. In bell’evidenza anche Lombardia e Sardegna, con due ori ciascuna, ma nel “medagliere” del concorso compaiono anche Abruzzo, Puglia, Trentino, Basilicata, Si-cilia e Marche.

Il “Calice Dorico”, premio speciale assegnato all’azienda che (come recita il regolamento del concorso) raggiunge il miglior risultato in assoluto, in questa edizione è andato ad una realtà sarda, la Cantina Gallura Soc. Coop. Agricola di Tempio Pausania (SS) che, con due medaglie d’oro, ha realizzato il miglior successo “di squadra”.

Infine il Premio Marche, un riconoscimento riservato ai tre vini marchigiani che hanno otte-nuto il miglior punteggio nella graduatoria generale, è andato all’Offida DOP Pecorino 2010 dell’Azienda Agricola Centanni Giacomo di Montefiore dell’Aso (AP). Piazza d’onore per un altro Offida DOP Pecorino, l’Ofithe 2010 della Terre Cortesi Moncaro S.C.A. di Montecarotto (AN), mentre al terzo posto il Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC classico superiore 2010 prodotto da Mancinelli Stefano di Morro d’Alba (AN).

Questo, in larga sintesi, il verdetto emesso dalla giuria internazionale del concorso al termine di una “clausura” durata tre giorni in cima al Monte Cònero, nella splendida scenografia offerta dall’omonima riviera. Quassù, in questo placido ritiro “racchiuso tra mare e monte” già scelto dai benedettini secoli addietro, 35 degustatori, divisi in cinque commissioni, hanno esaminato 598 cam-pioni, appartenenti alle dieci categorie nelle quali si è articolata la competizione, presentati da 259 aziende, in rappresentanza di tutte e 20 le regioni italiane.

Ciascuna delle cinque commissioni di valutazione era composta da sette membri, dei quali cinque enologi, nominati dall’Associazione Enologi Enotecnici Italiani, e due giornalisti della stampa nazionale e internazionale, nominati dall’I.C.E. Complessivamente i componenti le commissioni hanno compilato 4.186 schede, attribuito 59.458 giudizi parziali e utilizzato ben 4.000 bicchieri.

La giuria internazionale ha assegnato ben 438 riconoscimenti, tra medaglie e diplomi di merito, conferiti a quei campioni che hanno acquisito il punteggio complessivo di almeno 80 centesimi, corrispondenti all’aggettiva¬zione di “ottimo”, secondo il metodo di valutazione dell’Union Internationale des Oenologues. Un risultato che premia il 72,4% dei vini partecipanti, a testimonianza dell’elevato livello qualitativo medio delle etichette in gara.

Considerata dagli addetti ai lavori uno tra i più significativi eventi del panorama nazionale di settore, la Selezione Nazionale Vini da Pesce è l’unico concorso enologico collegato alla gastro-nomia marinara tra quelli che godono dell’approvazione del Ministero delle Politiche Agricole, Alimen-tari e Forestali. Organizzata dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, in collaborazione con la Camera di Commercio di Ancona, si avvale del patrocinio di: Regione Marche, Provincia di Ancona, Comune di Ancona e A.S.P.eA.-Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ancona per lo sviluppo della pe-sca e dell’agricoltura.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here