Onav: dalla Cina alla scuola

0

Da ieri è ufficiale che Onav diventa internazionale. È questa la notizia che ha aperto la convention dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino, riunitasi a Rezzato con i quasi 100 delegati di tutta Italia il 12 e 13 giugno. Durante l’incontro infatti si è dato l’annuncio dell’inizio del primo corso Onav in Cina che partirà il 20 giugno e avvierà la dimensione internazionale. “Dobbiamo bere molto italiano ma parlare molto inglese per insegnare a casa dei consumatori di tutto il mondo la cultura del vino del nostro paese”.- afferma Giorgio Calabrese, Presidente Onav. Al primo corso, in collaborazione con l’Università di Pechino e Shanghai, seguiranno presto Onav NY, Parigi, Londra… L’obiettivo però è continuare a lavorare per diffondere la cultura del vino in Italia arrivando persino al mondo politico.

“Abbiamo proposto alla Commissione Agricoltura di Senato e Camera, di organizzare dei corsi Onav anche per i Parlamentari. Ciò sarebbe necessario perché chi legifera sul vino lo deve conoscere “. – afferma Giorgio Calabrese Presidente Onav. Dal 1951 Onav è impegnata nella diffusione della cultura del vino ma è in questi ultimi otto mesi, ovvero dall’elezione del nuovo Consiglio e del Presidente Giorgio Calabrese, che l’associazione ha avuto un vero e proprio boom. Nell’ultimo anno l’associazione è cresciuta di quasi 1000 iscritti, arrivando a quota 7000, con punte di penetrazione nella popolazione cittadina del 18%. Un successo dato dal dinamismo, dimostrato dalle novità presentate.

Guardare ad una prospettiva internazionale non significa trascurare il mercato nazionale. A questo sono riservati i corsi che nelle scuole superiori e nelle Università arriverà per diffondere tra i giovani la cultura del vino e i valori morali, che caratterizzano Onav ma che sono in piena crisi nella nostra società soprattutto tra gli Under 21. L’apertura a categorie sempre più ampie è dimostrata anche dall’istituzione della categoria “Amici Onav”, ovvero chi desidera avvicinarsi a questo mondo in modo meno impegnativo, senza partecipare ai corsi.

Se da un lato Onav diverrà più accessibile, dall’altro, come accennato dal Propresidente Vito Intini, si avvicinerà al mondo scientifico portando la scienza nell’assaggio. Per questo Presidente del Comitato Scientifico è il professor Gerbi dell’Università di Torino. Durante la convention il delegato Lombardia e responsabile della comunicazione nazionale Simonetta Carminati, ha presentato la nuova immagine associativa, più moderna e efficace.

A questa esigenza risponde anche l’istituzione di Onav News, giornale on line diretto da Guido Montaldo. “Il portale nasce in un momento di epocale cambiamento del mondo del vino, che sta andando sempre più nel web. Ci dimostriamo così al passo con i tempi anche grazie alla scelta di introdurre rubriche innovative come Donne Onav”. Una rubrica che non nasce per caso. Come dichiarato dal Presidente Calabrese, è cresciuto del 50% il numero delle donne che abusano dell’alcol per compensare alcuni disagi sociali. La rubrica vorrà essere, quindi, anche un modo per socializzare.

Onav News ha in pochi mesi già ottenuto un ottimo riscontro: 3678 visite provenienti da 27 paesi , 3515 pagine visualizzate, 990 visite e una curiosità. Molti “click” vengono dalla Francia, a dimostrazione che i colleghi Oltralpe studiano con attenzione la comunicazione italiana! La convention è stata realizzata con il sostegno di Ascovilo, con il patrocinio della Regione Lombardia, Provincia di Brescia ed Ente Vini Bresciani e si è conclusa con la cena al Grand Hotel di Gardone Riviera, dove sono stati degustati i vini offerti da Ascovilo.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link