Nella nuova Cantina Manaresi un’inedita mostra dedicata a Mario Soldati

0

Dove il turismo enogastronomico delle origini si incontra con le innovative esperienze di una moderna cantina agli inizi: succede nella nuovissima azienda Manaresi, sulle dolci colline di Zola Predosa (BO), che domenica 30 maggio 2010 dalle 10 alle 18 tiene a battesimo la sua attività di accoglienza partecipando a ‘Cantine Aperte’ e rendendo nell’occasione omaggio alla più ‘antica’ ma sempre attuale esperienza enoturistica: ‘Vino al Vino’ dello scrittore e regista Mario Soldati, considerato da molti il più bel viaggio in Italia mai scritto.

Nella nuova cantina Manaresi dominante gli 8 ettari di vigneti con vista Due Torri e tutta la pianura, accanto alle visite guidate in campagna e in cantina con la degustazione dei vini (i doc Colli Bolognesi Pignoletto frizzante e Classico Pignoletto, e poi il bianco IGT ‘Duesettanta’), durante Cantine Aperte si potrà visitare un’inedita mostra in omaggio a Mario Soldati, narratore, giornalista, regista, autore televisivo, appassionato interprete dell’identità italiana e grande descrittore dell’Italia del novecento: un percorso espositivo di 15 grandi pannelli con le singolari testimonianze fotografiche del figlio Volfango Soldati scattate nei primi anni ’70 durante il formidabile viaggio con Mario su e giù per la penisola. Le foto sono arricchite da didascalie e testi tratti dalle pagine originali dello stesso ‘Vino al Vino’ (recentemente riedito da Mondadori) e in particolare riguardano qui le province emiliano romagnole. E’ la prima volta a livello nazionale che la mostra su ‘Vino al Vino’ di Soldati viene allestita da sola, e per di più nella sua ‘location naturale’, cioè in una cantina immersa in un tipico paesaggio vitato, dolce e intenso, come quello dei Colli Bolognesi.

In occasione di Cantine Aperte, l’annuale evento del Movimento Turismo del Vino, che coinvolge oltre 900 aziende in tutta Italia, presso Manaresi si celebrano così l’enoturismo e il territorio con un inedito binomio tra due grandi della cultura del novecento, appunto Mario Soldati (1906-1999), e Paolo Manaresi (1908-1991), pittore e incisore a cui è dedicata l’azienda (la sua vibrante e armoniosa firma è diventata il marchio e compare sulle etichette), nonno della conduttrice Donatella Agostoni. Illustreranno la mostra (breve presentazione fissata per le ore 11) il figlio Volfango Soldati, chef e scrittore, con la moglie Anna Cardini, coordinatrice dell’Associazione Mario Soldati (responsabile dell’attività editoriale e archivistica e curatrice delle attività del Centenario Soldatiano 1906-2006).

Parte dell’apparato espositivo rimarrà poi in mostra permanente in alcuni locali della cantina Manaresi destinati all’accoglienza. E sempre in tema di libri, durante la domenica di Cantine Aperte presso Manaresi sarà anche in vendita a prezzo speciale alla presenza degli autori la novità ‘Mangiamo a Bologna – guida al locale migliore per il piatto che hai voglia di mangiare’, dei giornalisti Fabio Bottonelli e Giulia Rossi, edizioni Pendragon. Una novità nel panorama librario che sta facendo parlare di sé a Bologna e non solo.

INFORMAZIONI: MANARESI, loc. Podere Bella Vista, via Bertoloni 14-16, 40069 Zola Predosa (BO), tel. 335 7442080, 335 8032189 www.manaresi.net, info@manaresi.net

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link