Montelvini presenta la nuova DOCG: Asolo, il Prosecco dai cento orizzonti

0
31
Featured image

Con queste bollicine raggiunge il gradino più alto nella gerarchia dei vini italiani. Montelvini è fiera di aver contribuito – grazie alla cura costante con cui ha selezionato i suoi vini – ad ottenere per gli spumanti prodotti nel territorio di appartenenza un riconoscimento tanto nobile. Un premio al tenace lavoro sulla qualità fatto negli anni per valorizzare la storica DOC del Prosecco del Montello e Colli Asolani. Montelvini è tra i principali produttori di questa nuova Docg. Il successo nasce dalla scelta di dotarsi di un disciplinare che è il più severo in assoluto tra quelli del Prosecco; l’Asolo infatti prevede una resa massima per ettaro di solo 12 tonnellate di uva. Scelta che implica la rinuncia a una parte della produzione per consentire alla vite di sviluppare tutte le sue qualità al meglio. Montelvini propone per questo nuovo spumante una bottiglia assolutamente inedita, ricercata, perfetta per un vino così importante.

L’Asolo Prosecco Docg Superiore prodotto da Montelvini punta sulla struttura e la varietà degli aromi rispetto all’immediatezza di profumi d’effetto che scompaiono rapidamente. Peculiarità queste espresse grazie alle caratteristiche del territorio. I Colli Asolani proteggono i vigneti dai venti freddi che provengono da Nord ed aiutano le viti a compiere appieno la maturazione, ma al contempo mantenendo l’acidità fondamentali per delle bollicine d’effetto. Una sapiente vinificazione e fermentazione rendono questo spumante raffinatissimo. Infine la bellezza della rocca – che portò Giosuè Carducci a definire “Asolo, la città dai cento orizzonti” – aggiunge quel quid che rende il tutto ineguagliabile. Il nuovo Asolo Prosecco Docg Superiore Montelvini sarà presentato alla stampa al Vinitaly Giovedì 8 aprile alle 15, con una degustazione guidata da un esperto sommelier. Lo spumante verrà abbinato a un piatto tipico dei Colli Asolani, proposto dai ristoratori dell’Altamarca Trevigiana. Montelvini pad. 4 – stand E6.

ASOLO PROSECCO DOCG SUPERIORE
Dalle colline del Montello e dei Colli Asolani, nasce l‘ Asolo Prosecco, la massima espressione della bollicina nostrana, alla quale è stata riconosciuta la denominazione di origine controllata e garantita. Viene ottenuto dalle uve del Glera, che presentano un grappolo piuttosto grande e alato, spargolo con gli acini di colore giallo dorato. E’ un’ uva tardiva, che matura verso la fine di settembre. L’ uva viene sottoposta ad una pressatura soffice alla quale segue una decantazione statica a freddo. Al mosto illimpidito vengono inoculati i lieviti selezionati e posto a fermentare in recipienti termo –condizionati per circa 15 giorni. Questa prima fermentazione viene monitorata giornalmente e, prima che questa giunga a termine, il vino viene trasferito in autoclave per la presa di spuma. Il prodotto sosta per circa 20 giorni sui lieviti e successivamente viene imbottigliato. Riposerà nella bottiglia ancora per circa tre settimane prima di essere immesso nel mercato.Il vino si presenta di colore giallo paglierino con riflessi verdino – dorati. Ha un profumo fresco e fruttato che ricorda i fiori d’ acacia, il glicine, la mela golden. Il perlage è fine e persistente. Si abbina perfettamente a crostacei e ad il pesce in genere, anche crudo, ideale con antipasti di salmone. Inoltre si può degustare piacevolmente a fine pasto. Servire alla temperatura di 6° – 8° C. Stappare al momento del consumo. Gradazione: 12°.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e rimani aggiornato sulle novità del panorama vitivinicolo italiano. Prova, ti puoi cancellare quando vuoi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here