Le Terre del Lambrusco sfidano l’Europa

0

“Colgo l’appello dei produttori che lamentano la crisi del settore vitivinicolo – afferma Roberta Rivi, assessore provinciale all’agricoltura -. Il quadro delle contrattazioni, associato all’aumento produttivo superiore al 20%, con la vendemmia 2009, e al calo dei consumi, richiedono interventi straordinari. Tra questi sollecito l’azzeramento immediato delle giacenze comunitarie, destinando ad altri il vino stoccato; ma accogliamo anche l’invito alla revisione di meccanismi di sostegno per una migliore ed efficace risposta. Questo stand del Lambrusco reggiano, dove è anche possibile trovare Parmigiano Reggiano e Aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia ritengo sia un luogo ideale per confrontarci su queste tematiche”.

Accade, infatti, che dopo 5 anni i Consorzi di tutela e promozione dei vini Reggiani, in collaborazione con Camera di Commercio Reggio Emilia e Provincia di Reggio Emilia tornino alla prestigiosa manifestazione veronese (padiglione 1, stand A10).

“Il nostro stand – spiega allora Giorgio Gianotti, presidente dei Consorzi dei Vini Reggiani – sarà allora il luogo per ampie e concrete riflessioni che, sicuramente, partiranno anche dal fatto che l’Unione Europea concede aiuti all’esportazione, limitandoli però ai paesi extracomunitari spesso già saturi o improponibili perché segnati da culture estranee al consumo di vino. Ricordo che il Lambrusco è il secondo prodotto rurale dell’economia agricola reggiana, con 6000 aziende coinvolte, è a Vinitaly per dimostrare di essere ambasciatore della migliore produzione italiana”.

“La Camera è pronta a fare la sua parte appoggiando ogni azione concertata con la Provincia ed il Consorzio per appoggiare i nostri produttori – aggiunge Enrico Bini, presidente dell’Ente camerale -. Il Lambrusco, così come le altre nostre produzioni vitivinicole tipiche,sono prodotti importanti per il nostro territorio e la nostra economia agricola e i produttori hanno bisogno di sapere che le istituzioni sono al loro fianco.

A Vinitaly si terrà anche la presentazione del libro a colori “Le Terre del Lambrusco Reggiano”, realizzato dalla collaborazione tra la Provincia di Reggio Emilia, Consorzi dei Vini Reggiani, Associazione Sommeliers Delegazione di Reggio Emilia, “un’opera per documentare il territorio, i caratteri della viticultura reggiana, le tecniche di vinificazione, la tutela e le qualità, e le schede sui vini reggiani, primo fra questi il Lambrusco. Un’ultima parte suggerirà abbinamenti del Lambrusco con ricette tipiche locali”.

Presente anche nello stand reggiano la Delegazione reggiana dell’Associazione italiana Sommeliers a cui è affidata la gestione degli assaggi e dei percorsi di degustazione per conoscere al meglio i nostri vini.

“Questa presenza nello stand di Consorzio, Camera di Commercio e Provincia – spiega la delegata Laura Zini – ci inorgoglisce in chiave di promozione del territorio e di questo splendido prodotto. Inoltre, attraverso il neo-concorso sul Lambrusco auspico di poter in futuro far conoscere il gota delle produzioni locali, affinché i diffusi pregiudizi dei consumatori, possano finalmente lasciar spazio alla fiducia, che oggi il Lambrusco rappresenta un vino di reale e acquisita qualità”. Da segnalare, infatti, che nella giornata di domenica 11 aprile la Camera di commercio di Reggio e la Provincia terranno una conferenza stampa nella sala dell’Enoteca Regionale per la presentazione del concorso interprovinciale “Matilde di Canossa, Terre di Lambrusco”, previsto a Reggio Emilia dal 28 al 29 maggio prossimi. A seguire la Provincia di Reggio Emilia offrirà un rinfresco di gastronomia tipica reggiana abbinata ai vini reggiani.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link