Degustazioni Abruzzo: Un grande successo

0

La giornata di ieri, venerdì 9 aprile 2010 alle ore 12,00, è stata davvero memorabile, un successo senza precedenti!. La sala degustazioni, che normalmente accoglie 50 persone tra giornalisti e pubblico, ieri era letteralmente stracolma di gente. La bravissima Adua Villa, nota enogastronoma e ambasciatrice ufficiale del vino abruzzese nel mondo, ha saputo descrivere magnificamente il portabandiera dei vini abruzzesi: il Montepulciano d’Abruzzo doc. La degustazione ha dato l’opportunità di verificare che il Montepulciano d’Abruzzo doc 2000 conserva, a dieci anni di distanza, tutte le sue caratteristiche: si presta bene all’invecchiamento e questo lo rende un vino da acquistare come investimento perchè, come per altri vini più blasonati, il tempo riesce ad esaltare tutte le caratteristiche e peculiarità di questo splendido vitigno.

Le aziende e i vini protagonisti del tasting di venerdì alle ore 12.00 sono state:


– Az. Agricola Camillo Montori – Fonte Cupa Montepulciano d’Abruzzo Doc


– Az Agr. Bio Emidio Pepe – Montepulciano d’Abruzzo Biologico Doc bio


– Fattoria la Valentina – Bellovedere Montepulciano d’Abruzzo Doc


– Bosco Nestore – Don Bosco Montepulciano d’Abruzzo Doc


– Pasetti – Harimann Montepulciano d’Abruzzo Doc


– Il Feuduccio di S. Maria D’Orni – Ursonia Montepulciano d’Abruzzo Doc

La degustazione del pomeriggio di venerdì 9 aprile alle ore 15,00 ha invece trovato alla guida due donne: oltre ad Adua Villa, che ha avuto il compito di descrivere i singoli Passiti d’Abruzzo, anche la tarantina Palma D’Onofrio, sommelier ed ospite fissa de La Prova del Cuoco nella rubrica Le Maestre in Cucina, che ha scelto l’abbinamento giusto per ognuno dei sette assaggi. La tipologia passito da alcuni anni costituisce un interessante campo di prova e di sperimentazione per diverse aziende regionali abruzzesi le quali, consapevoli delle potenzialità intrinseche di alcuni vitigni (in particolare il Montepulciano), hanno a lungo lavorato fino ad ottenere vini di eccellente livello qualitativo. Le produzioni sono ancora molto limitate, pertanto sono vini che non tutti conoscono o hanno potuto provare. I vini protagonisti del tasting di venerdì pomeriggio sono state:

– Az.Ciccio Zaccagnini – “Clematis” Rosso IGT 

– Cantina Miglianico – “Rehale” Muffa Nobile

– Cantina Tollo – Terre di Chieti I.G.T. “Passito”

– Marchese de’ Cordano – “Santità” Passito rosso Colline Pescaresi IGT

– La Cascina del Colle – “Sidera” Passito Rosso IGT terre di Chieti

– Az. Dora Sarchese – Passito Rosso IGT –

– Az. Agr. Angelucci srl – Moscatello Passito 2009 Colline Pescaresi Igt  

A concludere le degustazioni guidate del Padiglione Abruzzo di Vinitaly 2010 saranno i bianchi da vitigni autoctoni: Cococciola, Passerina e Pecorino. Domenica 11 aprile alle ore 12,00 questi tre vitigni dimostreranno ai presenti come, da semplici comparse, siano divenuti negli ultimi anni veri protagonisti dell’enologia abruzzese

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link