Continuano i successi per la Cantina Ca’ di Rajo

0

Periodo di grandi consensi per l’azienda agricola Ca’ di Rajo di Rai di San Polo di Piave. La prima donna “Nina” Incrocio Manzoni 6.0.13 ha riscosso notevoli successi a partire dalla medaglia d’oro ottenuta al Concorso Enologico di Camalò e andando a far breccia nel cuore di Osvaldo Murri: “che Ca’ di Rajo ci stupisca ci siamo abituati, ma questa volta ci fa enormemente piacere perché si tratta della presentazione di un vino che nasce da un vitigno tutto di casa Trevigiana e che Ca’ di Rajo ha saputo interpretarlo in modo eccellente. L’Incrocio Manzoni “Nina” è uno splendore di vino da non perdere assolutamente.” così l’ha commentato il famoso giornalista enogastronomo che ha proseguito poi a testare il Raboso Doc Piave Sangue del Diavolo: “la prima volta che abbiamo testato questo vino è stato per puro caso e appena testato ne siamo rimasti sorpresi, è un vino di grande beva, rispetto all’annata 2005, meno complicato e corposo, di facile abbinamento”. Anche l’importante rivista del settore “Il Mio Vino” ha dato grande rilievo a due prodotti dell’azienda, il Pinto Grigio e, ancora una volta, l’Incrocio Manzoni 6.0.13. “Come sempre metto al primo posto la valorizzazione del territorio e i miei vini ne danno prova, tutti questi successi stimolano a fare sempre di più e migliorarsi giorno per giorno”, così afferma Simone Cecchetto titolare dell’azienda. Dal 8 al 12 Aprile l’azienda agricola Ca’ di Rajo sarà presente al vinitaly di Verona con le novità 2010.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link