Fattoria dei Barbi sigla accordo con Pasternak Wines

0

I prestigiosi vini della Fattoria dei Barbi sono entrati nel portfolio della Pasternak Wines, che ne diventa l’importatore esclusivo per il mercato statunitense. Nata nel 1988 Pasternak Wines è uno dei principali importatori negli States di vini provenienti dai principali Paesi produttori dell’Europa, così come dai paesi emergenti, con particolare riguardo alle etichette che rappresentano l’eccellenza dell’enologia mondiale, come il Grand Cru Classé di Château Lafite Rothschild, di cui Pasternak è importatore e distributore esclusivo.

Con sede a Harrison (NY), Pasternak distribuisce in tutti i 50 stati americani attraverso i grossisti e gli enti statali. Missione fondamentale per Pasternak è la selezione solo dei miglior vini delle migliori aziende del mondo. La strategia di Pasternak è di individuare le aree del mondo che hanno dimostrato le maggiori potenzialità nel mercato statunitense e in queste regioni trovare i produttori che ne rappresentano l’eccellenza, per costruire un portfolio completo e diversificato di vini di altissima qualità. James Galtieri, presidente e CEO della società, in seguito all’accordo con Fattoria dei Barbi sottolinea la sua grande soddisfazione: “Siamo onorati di poter lavorare per Fattoria dei Barbi nome rappresentativo di un vino tra i più prestigiosi, il Brunello; si tratta di un importante produttore che accresce il nostro portafoglio di vini italiani”.

Stefano Cinelli Colombini, titolare della Fattoria dei Barbi e rappresentante della XX generazione di famiglia, dichiara: “Siamo orgogliosi di essere entrati a far parte del portfolio Pasternak e siamo certi che sarà un matrimonio perfetto tra la loro esperienza e il pedigree dei nostri vini.” Fattoria dei Barbi, storico produttore di Brunello dal 1800, è da sempre il nome di riferimento per il Brunello di Montalcino. La strategia vincente di usare la tradizione per ancorare le espressioni contemporanee del vino, fa della Fattoria dei Barbi un produttore leader della terra del Brunello. La famiglia Colombini è parte integrante della storia del Brunello: grande l’impegno da sempre a favore della tutela della storia e tradizione di questo vino, come espressione autentica di un territorio e del lavoro di una comunità. Molti i primati imputabili alla Fattoria dei Barbi: è loro il primo vino esportato nella storia di Montalcino (1817), e sono stati loro tra i principali costruttori della fama mondiale del Brunello e di Montalcino; sono stati pionieri nel turismo del vino, aprendo alle visite del pubblica la cantina già nel 1954; è firmato dalla Fattoria dei Barbi il primo Super Tuscan, il Brusco dei Barbi, creato nel 1969.

Si tratta di un accordo di estrema importanza, considerando che gli USA rappresentano un terzo delle esportazioni della Fattoria dei Barbi. L’accordo servirà a consolidare la posizione del Brunello dei Barbi sul mercato nordamericano, con particolare attenzione alla qualità della distribuzione, garantita dalla lunga esperienza di Pasternak Wines nel trattare le etichette più pregiate prodotte in tutto il mondo. Dopo gli Stati Uniti, il Paese più importante per l’export della Fattoria dei Barbi è il Canada, seguito da Inghilterra e Germania.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link