Azienda Agricola D’Uva: Egó promosso al primo assaggio

0

Arriva a ridosso del Natale la bella novità di casa D’Uva: si tratta di Egó, un prezioso passito bianco che si abbinerà splendidamente ai dolci tipici delle feste. La famiglia D’Uva si dedica da decenni alla produzione di vini di qualità superiore, valorizzando, con impegno e passione, il legame con il proprio territorio, le specificità vitivinicole e storico-artistiche della regione. La stessa volontà di recuperare e promuovere colture tradizionali ha condotto l’azienda ad arricchire la propria produzione con un’etichetta nuova, volgendo la propria attenzione al moscato, vitigno autoctono presente soprattutto nel Basso Molise, in passato largamente diffuso nelle zone di Montagano, Macchiavalfortore, Poggio Sannita e Belmonte, la cui origine sarebbe da far risalire agli antichi Greci, che lo introdussero in Italia.

Egó è ottenuto da grappoli selezionati di Moscato reale, lasciati appassire sulla pianta al sole che accarezza le colline molisane; la fermentazione avviene in barrique di rovere francese, così come l’affinamento, che si protrae per 18 mesi. In tal modo, questo passito finissimo raggiunge un tenore alcolico pari a 13° e acquista un bel colore giallo carico, con sfumature d’oro caldo. All’olfatto sviluppa profumi netti di albicocca e fichi, su uno sfondo tenue di erbe aromatiche; al gusto è denso e mieloso, con un delicato finale di agrumi canditi, mentre il retrogusto richiama note olfattive delicatamente affumicate. Egó si sposa perfettamente con la pasticceria secca, i dolci alle mandorle e i bignè alla crema, ma può accompagnare egregiamente anche i caprini molli stagionati.

Per questo passito bianco IGT delle Terre degli Osci è stato scelto un nome che si distingue dal filone legato al patrimonio storico-artistico locale -che ormai tradizionalmente caratterizza i vini di Angelo D’Uva- per sottolineare l’unicità del prodotto, enfatizzandone la personalità; in greco antico, infatti, Egò non viene usato come semplice pronome personale, ma indica l’essenza più profonda dell’individuo, ciò che lo definisce come soggetto unico e irripetibile in relazione all’ambiente circostante. E il carattere esuberante di Egó, che si impone al primo assaggio, ha spinto Eustachio Cazzorla, noto enogiornalista, a descriverlo entusiasticamente come “Polposo, luminoso d’oro giallo, con splendidi sentori di fragranti zagare, confettura di melacotogna, albicocca matura, dattero abbacinato dal sole, immerso in miele d’acacia dolcissimo”.

Un successo, che sarà certamente echeggiato nei commenti di coloro che avranno occasione di degustare Egó domenica 20 dicembre presso le Cantine D’Uva, a Larino, durante l’evento di lancio “Primo Assaggio”, cui prenderà parte, fra gli altri, il pluripremiato sommelier AIS Rudy Rinaldi (Miglior Sommelier Abruzzo e Molise 2007).

Per ulteriori informazioni:
Azienda Agricola D’Uva
C. Da Ricupo, 13 – 86035 Larino (CB)
Tel. 0874/822320 – Fax 0874/833377
www.cantineduva.cominfo@cantineduva.com

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link