Bilancio in crescita e grandi cambiamenti per la cantina Erste + Neue di Caldaro

0

Nonostante i tempi di crisi si è chiuso positivamente il bilancio 2008/2009 della Cantina Erste + Neue di Caldaro, azienda storica e tra le più grandi cooperative dell’Alto Adige per ettari vitati e numero di conferitori. Il fatturato nell’ultimo anno registra una crescita del 5%. Questo ragguardevole risultato si è potuto concretizzare grazie all’attenzione rivolta ai mercati esteri che rappresentano il 24% del volume di vendita complessivo. Nell’ultimo anno ai classici e consolidati mercati come Austria ,Germania, Svizzera, si sono aggiunti nuovi mercati di sbocco come la Russia, Bulgaria, Norvegia, Danimarca, Ucraina e Canada.

Con 452 soci, 295 ettari vitati e piú di 1 milione di bottiglie prodotte, la Cantina produttori Erste + Neue è una delle realtà vitivinicole più storiche e dinamiche dell’Alto Adige. L’azienda è nata nel 1986 dalla fusione della prima Cantina di Caldaro, fondata nel 1900, con la ”nuova” cantina aperta nel 1925, alle quali si unì nel 1993 la Cantina Sociale del barone Josef Di Pauli. L’area coltivata a vigneto si estende su terrazzamenti tutt’intorno al Lago di Caldaro ad un’altitudine compresa tra i 200 e i 650 metri s.l.m. Tra i vitigni autoctoni coltivati il Gewürztraminer, il Lagrein e la moderna Schiava che nella zona del Lago di Caldaro, grazie al suo clima mediterraneo, ha trovato il suo habitat ideale. La Schiava, che qui prende la denominazione Kalterersee, è un vino dalla grande bevibilità, che incontra il gusto del consumatore esigente.

Le recenti norme legislative e le leggi del mercato hanno oggi favorito una riqualificazione di questo vino che non è più un vino “anonimo” ma moderno, “cool” perché apprezzato dai giovani. A dimostrazione della qualità rappresentata da questa tipologia, l’autorevole guida l’Almanacco del Bere Bene 2010 edita da Gambero Rosso che seleziona vini entro gli 8 euro di altissima qualità, ha attribuito l’Oscar Regionale qualità prezzo al Kalterersee Classico Superiore Leuchtenburg, della linea “Cru”. Caratterizzata da vini che appartengono a una fascia di prezzo entro i 10 euro, la linea ha favorito nell’ultimo anno ottimi risultati sul canale Ho.Re.Ca. per la Cantina Erste + Neue.

Da vigneti posti in zone particolarmente vocate, nascono le uve per la produzione dei vini delle 3 linee: Classica, Cru e Puntay. E’ però la linea Puntay , delle 3, quella di maggior prestigio qualitativo frutto di una attenta selezione in vigna e di un altrettanto scrupoloso lavoro in cantina da parte dell’enologo Gerhard Sanin, giovane kellermeister il cui profilo professionale racconta esperienze importanti nell’ambito della vinificazione. A lui si affiancano Manfred Schullian, legato da anni al settore vitivinicolo, e Hannes Durnwalder rispettivamente alla presidenza e alla direzione vendite. A loro il compito guidare questa cantina storica e attenta alle tradizioni in una cantina moderna che rispecchia l’innovazione. Per il giovane team l’obiettivo nel prossimo futuro è quello di guidare il cambiamento della cantina e di investire, oltre che in qualità, anche in infrastrutture. Verrà realizzato infatti a breve un restyling della cantina che prevede la realizzazione di spazi dedicati alle degustazioni e un’ottimizzazione degli spazi aperti al pubblico. Anche l’immagine coordinata, packaging, etichette, sito web seguiranno la stessa filosofia di innovazione.

Per maggiori informazioni: www.erste-neue.it.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link