Vino: Il Candia dei Colli Apuani rosso è… DOC

0

Ci sarà anche un Candia dei Colli Apuani rosso…“Doc”. Finalmente dopo più di un anno di attese il Ministero delle Politiche Agricole ha approvato la modifica della disciplinare di produzione (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n°182 del 7-8-2009) che permetterà alle aziende con vitigni “rossi” delle colline di Candia di produrre e marchiare le bottiglie – produzione stimata tra le 80 e le 100 mila bottiglie – con la denominazione di origine controllata. Per la famiglia dei rossi prodotti nelle colline che si affacciano sul Mar Ligure come il “Massaretta” e il “Vermentino”, si apre una nuova era, ed interessanti prospettive commerciali in mercati dove fino ad oggi erano arrivato con “l’IGT. La Doc – stima il Consorzio – incrementerà il valore del prodotto del 20%.

Gli effetti positivi saranno dal punto di vista del peso economico e dell’immagine del Candia che potrà presentarsi nelle enoteche e nei ristoranti con un curriculae qualitativo più accattivante e un peso superiore. Grande la soddisfazione in casa del Consorzio di Tutela della Colline del Candia e di Coldiretti Provinciale (www.massacarrara.coldiretti.it) che ha lavorato su questo obiettivo (le pratiche sono state seguite passo dopo passo dal professor Scalabrelli di Pisa e dall’agronomo Giovanni Lagomarsini) per permettere la valorizzazione e promozione di una tipologia di vino (e viti) che, nonostante la qualità, è rimasta fino ad oggi nell’ombra.

“La modifica da noi richiesta – ha commentato il Direttore del Consorzio di Tutela Roberto Verzanini – era mirata ad inserire gli uvaggi che oggi sono Igt nella disciplinare. Nella nuova lista e scala gerarchica dei vini apuani avranno la Doc il Candia dei Colli Apuani secco e amabile (tra i più commercializzati proprio per la sua “leggerezza”), il Vin Santo, il Rosso Doc con base sangiovese ed altri uvage del territorio, e il famoso Massaretta. I produttori potranno scegliere se usare la dicitura Igt oppure Doc”. Previste nella disciplinare modificata con la Doc le tipologie di Candia dei Colli Apuani secco e amabile, Vin Santo, bianco Vermentino tardivo, Vermentino bianco, rosso, rosato, Vermentino nero, rosato Vermentino nero, Barsaglina o Massaretta. Questo significa, come annunciato alla vigilia dello scorso Vinitaly, che dalla prossima vendemmia, per altro già partita in alcune aziende delle Colline, il Candia sarà presente sul mercato con il Doc rosso. “Con la Doc sul rosso daremo una identità forte al territorio e al vino prodotto – ha spiegato Vincenzo Tongiani, Presidente Provinciale di Coldiretti – la denominazione di Igt non garantisce abbastanza caratterizzazione e i nostri rossi hanno caratteristiche che non si trovano in Toscana. Per i produttori è una grande opportunità da sfruttare”.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link