Feudi della Medusa presente a Gastronomy by the Seine Paris ‘09

0

Feudi della Medusa ha reso not la partecipazione in esclusiva come produttore italiano alla kermesse parigina dedicata all’alta cucina nel mondo. Primo in ordine di importanza di una serie di eventi di settore realizzati e in programma in Asia, Europa e America, ‘Gatronomy by the Seine, si svolgerà a Parigi presso la splendida location dello Yachts de Paris lunedì 8 giugno 2009. La manifestazione, appuntamento immancabile per tutti i professionisti dell’arte culinaria, prevede la partecipazione di circa 500 visitatori che potranno assistere alle performance dei migliori chef del mondo. Feudi della Medusa sarà l’unica azienda vinicola presente all’evento tra i produttori italiani.

In degustazione i vini pluripremiati dagli ultimi concorsi internazionali: Gerione 2004 Igt Isola dei Nuraghi, 94 punti Parker; Norace 2004 Igt Isola dei Nuraghi, 91 punti Parker; Alba Nora 2006 Igt Isola dei Nuraghi, 91 punti Parker; Cannonau 2005, Cannonau di Sardegna Doc, 90 punti Parker; Albithia 2006, Vermentino di Sardegna Doc, 90 punti Parker; Albithia 2007, Vermentino di Sardegna Doc Crisaore 05, Medaglia di Bronzo International Wine&Spirit Competition-England 08.

“ La partecipazione in esclusiva italiana a questo evento top dedicato all’alta cucina conferma la vocazione internazionale del nostro progetto dedicato al ‘bon vivre’” – spiega Francesco Siclari proprietario con al moglie Heide di Feudi della Medusa.

Feudi della Medusa: storia e filosofia aziendale
Cultura, musica, amore per il classico e la mitologia, ricerca dell’unico e dell’assoluto guidano le scelte della proprietà di Feudi della Medusa. A Nora la vite era presente dall’epoca delle civiltà fenicie, puniche e romane, alle antiche tradizioni e allo straordinario micro-clima di questo ‘terroir’ si è aggiunta oggi la ricerca, la sperimentazione e le tecnologie più avanzate in campo vitivinicolo. Nel 1996 Francesco Siclari e sua moglie Heide attratti dalle antiche virtù della terra di Sardegna, decisero di rilevare e reimpiantare vecchi vigneti nell’estremo sud dell’isola scegliendo accuratamente quelli autoctoni rari e antichi nelle zone vocate come il Cagnulari, il Nasco (raro vitigno autoctono), il Carignano a Piede Franco che assieme a vitigni ‘internazionali’ quali il Cabernet Sauvignon, il Merlot, lo Syrah e lo Chardonnay dessero vita alla produzione di vini ‘unici’, eleganti e di eccellenza. La famiglia di Francesco Siclari cercava un territorio adatto a lanciare una grande sfida enologica, forte della convinzione che la terra scelta, la passione e l’apporto di consulenti di fama l’avrebbero sostenuta: continuare la produzione di grandi autoctoni della terra di Sardegna e iniziare la sperimentazione dei ‘Super Sardinian Wines’. Certi della necessità di ottenere risultati nel lungo periodo i coniugi Siclari scelsero la Sardegna come luogo di aggregazione, una terra nella quale affondare le radici italiane di una stirpe che nasce parte in Sicilia e Francia, parte in Germania, un luogo nel quale gettare il seme di una passione coltivata negli anni. Il colle sul quale sorge il ‘Castello della Medusa’, con un vasto orizzonte dai vigneti al mare, è il luogo ideale per realizzare il progetto ambizioso. Poste le basi, viene avviato il progetto che si svilupperà in tre fasi: la prima ha previsto la creazione del vigneto e della cantina, la seconda la verticalizzazione della produzione vinicola fino alla creazione di antiossidanti provenienti dall’uva e dalla vite da destinare all’industria della cosmesi e a quella farmaceutica. La terza fase, in corso di completamento, contempla la creazione di una
struttura di accoglienza che esalti la particolarità del ‘terroir’ e la sua bellezza in perfetta simbiosi con la produzione vinicola.

Per maggiori informazioni www.feudidellamedusa.it.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link