Amarone Terre di Cariano, il vino per eccellenza di casa Cecilia Beretta

0

Da San Pietro in Cariano, nel cuore della Valpolicella Classica, prende vita l’Amarone Terre di Cariano, il vino più famoso di Cecilia Beretta, l’azienda agricola di proprietà della Famiglia Pasqua, uno dei rossi più pregiati d’Italia e testimonial nel mondo dei grandi vini rossi italiani. Nella Valpolicella il vino è la struttura portante di una grande tradizione culturale dove si coltivano, da secoli, le uve per produrre l’Amarone, un vino di altissima qualità, ricco nei profumi e di grande struttura.

L’Amarone Terre di Cariano è il risultato di un grande lavoro nel vigneto, di una attenta cura nel metodo di appassimento e nella pratica di cantina. Dalla formazione del grappolo alla vendemmia trascorrono circa 90 giorni, e sono necessari circa 120 giorni per far si che le uve appassiscano all’interno del fruttaio, protette dalle brezze nebbiose dell’autunno. L’affinamento di circa 24 mesi, avviene per il 70% in barriques di rovere e per il rimanente in tonneaux. Già dall’annata ’97, la ricerca e la sperimentazione hanno condotto ad usare oltre al rovere francese il legno di ciliegio, tipico della Valpolicella, che esalta i profumi di ciliegia e marasca caratteristici delle uve Corvina.

Grazie anche al regolare andamento della vendemmia, con temperature miti e notevoli escursioni termiche tra il giorno e la notte, L’Amarone Terre di Cariano 2004 è un vino molto elegante dal colore rubino intenso con riflessi granata, dai profumi di frutti di bosco e confettura di more, rosa appassita, spezie piccanti, timo e note tostate di cacao e torrefazione. In bocca è ricco, caldo e morbido, con tannini maturi e setosi, ben equilibrato, supportato da un’ottima freschezza e molto persistente.

Perfetto con i cibi dell’autunno e dell’inverno, è un grande rosso che può essere accompagnato a piatti “importanti” quali selvaggina e carni arrosto, ma anche salumi, formaggi stagionati, come il Parmigiano Reggiano, e lo stesso risotto all’Amarone. Da degustare da solo alla fine di un pasto serale, può essere anche il partner ideale di una piacevole meditazione. È soprattutto il forte legame con il territorio, quello della Valpolicella, che fa dell’Amarone Terre di Cariano un vino davvero speciale che lo ha portato anche a far parte della cantina didattica di Alma, la scuola internazionale di cucina italiana guidata da Gualtiero Marchesi.

A dare prestigio ed eccellenza a questo vino è, infatti, il particolare clima in cui maturano le uve: le viti crescono infatti tra i monti Lessini, le Dolomiti e il lago di Garda, i quali conferiscono loro un clima mite e temperato e un terreno calcareo con zone di tufo basaltico ricco di minerali. Cecilia Beretta, nata all’inizio degli anni ’80 come Azienda Agricola focalizzata nella produzione di vini veronesi di alta qualità, oggi rappresenta il meglio della produzione della Famiglia Pasqua, che si pone l’obiettivo prioritario di riscoprire la forza e la personalità dei vini tradizionali della Valpolicella e del Soave, frutto prezioso di una storia territoriale e di una cultura enologica uniche e originali.

Una produzione che mira ad una cultura dell’innovazione, rivolta alla valorizzazione della tipicità del vitigno e della zona, intesa come concetto fondamentale di terra di origine e provenienza. L’attività di Cecilia Beretta, è destinata alla produzione di una selezione limitata di vini di gran pregio, circa 200 mila bottiglie in tutto, ottenuta nel rispetto di una tradizione interpretata in modo innovativo e originale. L’Amarone Terre di Cariano 2004 è in vendita nelle migliori enoteche al prezzo consigliato di € 55,00.

Per maggiori informazioni: www.ceciliaberetta.it.

Share.

Leave A Reply

NON PERDERTI NULLA!
 Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo a ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta.
Iscrivimi
Prova, ti puoi cancellare in un qualsiasi momento. Niente SPAM, una sola email alla settimana.
close-link